Home Dai Comuni Agrigento Agrigento capitale dell’Environmental Design

Agrigento capitale dell’Environmental Design

323 views
0

Nasce una rete internazionale di esperti di progettazione

I maggiori esperti mondiali di progettazione ambientale si incontrano in Sicilia per la prima International Conference on Environmental Design che si tiene ad Agrigento il 6 e 7 marzo nelle sale delle Fabbriche Chiaramontane. Promuovere la ricerca e favorire la diffusione di conoscenze e nuove idee sono gli obiettivi di un meeting internazionale orientato a proiettare la ricerca accademica verso il mondo della progettazione.

Da Brasile all’India, dall’Albania e da Cipro fino all’Olanda, sono numerosi gli esperti giunti in Sicilia. “Lo scorso anno abbiamo iniziato un percorso – spiega Federico Picone, presidente di MDA-Mediterranean Design Association, il centro di ricerca internazionale che organizza la conferenza – che mira a costruire un network di esperti internazionali del mondo dell’environmental design. L’appuntamento da una parte consolida il lavoro di MDA, sancendo la nascita di una rete internazionale di esperti di environmental design, dall’altra risponde alla richiesta di dialogo che proviene dal mondo accademico e dalle aziende che sempre più si rendono conto della necessità di investire in ricerca”.

L’ideazione e l’organizzazione dell’International Conference on Environmental Design sono nate grazie alla collaborazione tra MDA, il Politecnico di Milano, la Faculdade de Arquitetura e Urbanismo da Universidade de São Paulo e la Scuola Politecnica dell’Università di Palermo. “Il progresso pretende ricerca. La conferenza sull’environmental design – spiega Mario Bisson, direttore scientifico di MDA e professore di Industrial Design al Politecnico di Milano – è un modo per iniziare a divulgare quanto la ricerca svolge in questo campo. L’environmental design mira a realizzare un ambiente di vita che soddisfi le mutevoli esigenze dell’uomo grazie a sistemi flessibili, reversibili e assolutamente ecocompatibili, facendo ricorso alle risorse disponibili e con attenzione ai cicli di vita naturali. Le nuove frontiere della progettazione ci danno l’opportunità di fare tanto di più con tanto meno. Dobbiamo comprendere – aggiunge Bisson – che sta a noi cambiare il mondo che ci circonda”.

Sabato 7 marzo, dopo la presentazione delle ricerche e la conclusione dei lavori, cui prenderà parte con un saluto anche l’onorevole Lillo Firetto, Presidente del Distretto Turistico Valle dei Templi, è prevista una degustazione di vini siciliani, riservata ai partecipanti alla Conferenza, offerta dall’azienda vitivinicola Firriato.

L’International Conference on Environmental Design si svolge con il patrocinio della Regione Sicilia, di Intbau-International Network for Traditional Building, Architecture & Urbanism, del Distretto Turistico Valle dei Templi, di Farm cultural park, di ADI Sicilia-Associazione per il disegno industriale e di AIMAT-Associazione italiana d’ingegneria dei materiali.

Covema vernici, Velux e il Gruppo Banca Popolare di Vicenza hanno sostenuto la Conferenza, la cui organizzazione è stata possibile grazie al contributo di CMC Studio (Cross-Media Communication) e 3os, che hanno curato logistica e comunicazione dell’evento e di De Lettera WP, recuperoeconservazione e cityproject che hanno collaborato al progetto editoriale della pubblicazione scientifica di MDA.