“San Gerlando Vescovo”. Esposta la pergamena del Conte Ruggiero

Per la prima volta nella storia è stata esposta al pubblico la pergamena del XII secolo con la quale il Conte Ruggiero, nomina San Gerlando Vescovo di Agrigento.

La serata ha avuto inizio con il saluto delle autorità e la rievocazione dell’arrivo di Gerlando a cui è seguita, presso il MUDIA, l’esposizione della pergamena, mentre presso la sede del nostro settimanale si è tenuta una mostra “Immagini dal Medioevo”, un reportage fotografico sulle vestigia medievali della nostra città a cura dalle Associazioni Koinè e Din24.

Un’iniziativa, quella della “notte medievale” voluta dall’arcivescovo Francesco Montenegro, per mantenere viva e desta l’attenzione sulla cattedrale chiusa ormai da 4 anni.
“Quello che abbiamo vissuto – ha detto il cardinale Montenegro, non è solo un moneto di folklore, è molto di più. Guardando la pergamena sentiamo l’orgoglio di una storia che è iniziata intorno al 1000 che ha avuto come protagonista Gerlando… una storia che continua oggi e dove i protagonisti siamo noi… Sentiamoci fieri, ha concluso l’arcivescovo, di essere agrigentini”.