Concistoro, “missione compiuta” per il coro di Santa Cecilia

Missione compiuta per l’Associazione Filarmonica Santa Cecilia di Agrigento in Vaticano.

Sabato 14 e Domenica 15 febbraio, nella Basilica di San Pietro, il Coro agrigentino
ha affiancato la Cappella Musicale Pontificia Sistina nell’esecuzione dei canti che hanno animato le Liturgie per l’investitura dei nuovi Cardinali nominati da Papa Francesco, tra i quali, l’Arcivescovo di Agrigento, Sua Eminenza Francesco Montenegro.

In particolare, durante la Celebrazione di sabato, il Santa Cecilia ha eseguito alcune famose composizioni di Palestrina, il più grande polifonista rinascimentale, e Liberto, massimo compositore sacro del nostro tempo.

La presenza del Coro di Santa Cecilia in Vaticano conferma una lunga tradizione ventennale, quando il Direttore della Cappella Sistina, Mons. Giuseppe Liberto, ha voluto in San Pietro il Coro agrigentino per animare le Giornate mondiali della Pace e gli eventi del Grande Giubileo del 2000.

“La partecipazione del nostro Coro alle celebrazioni del Concistoro, afferma il Presidente, è l’espressione del nostro affettuoso ringraziamento nei confronti del nostro Pastore, al quale auguriamo anche di potere servire a lungo la sua Chiesa, secondo i disegni disposti dalla Provvidenza”