“Missione”: questa la parola d’ordine al Comune di S. Angelo Muxaro. Sindaco, assessori e consiglieri comunali al lavoro a costo zero. La loro attività politico – amministrativa non grava un centesimo sulle tasche dei cittadini del piccolo centro montano. “E questo dalla cerimonia d’insediamento – tiene a precisare il sindaco Lorenzo Alfano – noi, dal primo giorno, non percepiamo nulla. Da quasi due anni, per intenderci, ci spendiamo quotidianamente, ci adoperiamo costantemente per mero spirito di volontariato, animati solo dal nobile sentimento di servire la nostra terra, la nostra comunità. E lo facciamo con serenità, pur consapevoli delle enormi responsabilità e dei rischi legati al ruolo istituzionale che ricopriamo. La scelta di fare a meno di tutto – sottolinea ancora il sindaco di S. Angelo – di rinunciare ai gettoni, alle indennità e ai rimborsi, ci è sembrato naturale, quasi ovvio. Moralmente ed eticamente inevitabile. In un momento di grave crisi economica, di pesanti ristrettezze a cui è relegato il bilancio del Comune, ridotto ormai all’osso, francamente non ce la siamo sentita di appesantire ulteriormente la pressione tributaria a carico della nostra gente, per garantirci noi un emolumento. In qualsiasi famiglia responsabile – aggiunge il sindaco – quando ci sono sacrifici da fare, sono i genitori i primi a sobbarcarsi il peso. Così anche in politica, quando c’è da tirare la cinghia, gli amministratori, quelli che non lo fanno per professione, sono chiamati a dare l’esempio – conclude Lorenzo Alfano – e a Sant’Angelo, almeno sotto questo aspetto, nessuno potrà rimproverarci nulla. Anzi, spesso ci rimettiamo pure. La buona politica c’è ed esiste, anche se non fa tanto clamore”.