Il Movimento “Di più” alla prima riunione ufficiale di “Noi con Salvini” a Palermo

Massiccia partecipazione nel pomeriggio di ieri, sabato 10 gennaio, alla prima riunione ufficiale del Movimento “Noi con Salvini Sicilia” presieduta dal Coordinatore Regionale On. Angelo Attaguile presso l’Hotel delle Palme e riservata ai cittadini, simpatizzanti, elettori ed iscritti del movimento delle sole Province di Trapani, Palermo ed Agrigento. Tra i numerosi presenti, di cui molti costretti a rimanere in piedi per la notevole affluenza, nella sala Wagner del prestigioso albergo Palermitano ha portato il proprio messaggio anche il Movimento agrigentino “Di Più” il quale, oltre ad appoggiare il Deputato Marco Marcolin alle prossime elezioni amministrative per l’elezione del primo cittadino, partecipa attivamente al progetto politico della Lega facendone propri i programmi e gli obiettivi.

Il Movimento agrigentino, fondato sull’ideologia della “demopolitca” (ovvero sulla politica appartenente al popolo) condivide il programma del neonato movimento “Noi con Salvini Sicilia” che guarda a un elettorato di destra con esclusione di Ncd ed Alfano, e che si basa sui seguenti quattro punti cardine: stop all’immigrazione clandestina, no all’euro, abolizione della legge Fornero e riforma fiscale con un’aliquota Irpef fissa per tutti al 15%. Nel corso dell’incontro, nel quale si é discusso sia della complessa situazione politica nazionale che di quella locale, tra i vari interventi liberi si é registrato anche quello del segretario politico Marco Arcuri, il quale ha sottolineato il proprio impegno e quello del Movimento “Di più” in favore della nuova stagione politica della Lega ad Agrigento dove la vecchia politica non funziona più auspicando una presa di coscienza da parte degli agrigentini verso una svolta libera, autonoma e depurata della città. L’Onorevole Angelo Attaguile , unico uomo di fiducia di Matteo Salvini in Sicilia, ha spiegato come per la Lega é maturato il tempo di superare la stizza per le boutade anti-meridionaliste di un tempo: “Rifarsi alle posizioni della Lega – ha sostenuto Attaguile – proprio per la Sicilia è una scelta coerente, perché qui è nata l’autonomia. E poi i tempi sono cambiati. La Lega di Matteo Salvini, che ha chiesto scusa per le posizioni espresse in passato nei confronti del Sud, non è quella di Umberto Bossi”. L’Onorevole ha anche affermato l’impegno della Lega per coordinare i lavori in tutta la Sicilia. “Il mio mandato in Sicilia – ha aggiunto Attaguile – sarà eseguito nel pieno rispetto dei requisiti del progetto “Noi con Salvini. Niente politici per professione e solo gente capace di produrre”. Al termine dell’incontro l’Onorevole si é congratulato con tutti i presenti per la fervida partecipazione della gente comune alla politica fattiva nonché per l’ampia adesione e per la qualità del dibattito.