La Passarella nella valle: un progetto lanciato dagli architetti nel 2006

Si concretizza il progetto lanciato dagli architetti nel 2006, con l’obiettivo di valorizzare l’offerta turistica, migliorando al tempo stesso le condizioni della viabilità urbana di collegamento tra la città e le sue periferie meridionali. E’ stato già collocato l’impalcato dell’infrastruttura, che sarà completata in poche settimane.

Esprime la sua soddisfazione il Vicepresidente Nazionale degli Architetti Rino La Mendola che all’epoca, nel ruolo di Presidente dell’Ordine provinciale, aveva lanciato l’idea di collegare i templi di Giove e di Ercole, con l’obiettivo di svincolare la viabilità urbana dai percorsi turistici pedonali interni alla valle.

Pieno merito all’Ente Parco ed al suo direttore Giuseppe Parello, afferma La Mendola, che ha concretizzato la realizzazione della passarella, scegliendo il progetto a seguito di un concorso internazionale di idee.

Grazie al collegamento, continua il Vicepresidente nazionale degli architetti, i pullman non dovranno più percorrere la panoramica, ma potranno fermarsi nel parcheggio S.Anna, dove i turisti potranno acquisire i biglietti di ingresso ed, attraverso il sottopasso già realizzato dall’Ente Parco, accedere alla zona Sud-Ovest della valle (tempio di Dioscuri, Kolimbetra,ecc.), sino a raggiungere il Tempio di Giove, da dove, attraversando la panoramica sulla passerella, potranno raggiungere il Tempio di Ercole e, attraverso la via Sacra, i Templi della Concordia e di Giunone.

Tale soluzione garantirà ai turisti un percorso pedonale nella valle privo di interferenze con il traffico urbano che, contestualmente, sarà notevolmente alleggerito, migliorando il collegamento tra il centro della città e le sue periferie meridionali.