Il Kiwanis club Canicattì e il 1° Circolo “M.Rapisardi” ricordano la Giornata per i diritti dell’infanzia

bIl 20 novembre 2014, ricorrenza della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, nell’accogliente sala delle riunioni del plesso scolastico Mario Rapisardi di Canicattì, il Presidente del Kiwanis Club di Canicattì, Avv. Santo Scaglione e la Dirigente scolastica del 1° Circolo Mario Rapisardi di Canicattì, Prof.ssa Concetta Di Falco, hanno dato inizio ad un ambizioso progetto che si svilupperà nel corso dell’anno scolastico e che ha come obiettivo principale quello di rendere i bambini consapevoli dei diritti che loro spettano.
In particolare, il Kiwanis club di Canicattì, ha consegnato simbolicamente ad un bambino di ogni classe un quadretto da affiggere nella propria aula, in cui in maniera sintetica e comprensibile sono elencati i fondamentali diritti, tratti dalla Convenzione approvata dall’Assemblea Generale dell’O.N.U. il 20 novembre 1989, di cui tutti i bambini sono titolari.
Nella stessa giornata è stata altresì consegnata al Dirigente scolastico una relazione, approntata dal Kiwanis, nella quale, con linguaggio comprensibile ai bambini, sono elencate le più importanti leggi e i fondamentali principi che si occupano della tutela dei diritti dei minori. Questa relazione, per come puntualizzato dal Dirigente scolastico, sarà illustrata ai bambini per mezzo dei loro insegnanti.
L’iniziativa, però, non finisce qui, infatti sia il Kiwanis club sia il Dirigente scolastico si sono proposti di darvi un seguito, tramite un apposito progetto, coinvolgendo in prima persona proprio i bambini, i quali, individuato un diritto negato, saranno impegnati in prima persona per farlo affermare. L’intento è quello di rendere i bambini consapevoli dei diritti che loro spettano. I risultati del progetto saranno poi riportati in un apposito dvd che costituirà sintesi e occasione di discussione.
E’ seguito poi un breve dibattito che ha visto coinvolti i bambini i quali hanno dato concreta dimostrazione di essere soggetti dotati di straordinaria concretezza oltre che di spiccata autonomia critica.