Favara: ricco Convegno su “Ambiente, Territorio e Salute”

Nei giorni di venerdì 7 e sabato 8 novembre si svolgeranno a Favara due interessanti incontri sul tema “Ambiente, territorio, salute, stato dell’arte, criticità e prospettive” con riferimento all’inquinamento acustico e atmosferico, al suolo, al sottosuolo, ai rifiuti tossici, all’agricoltura drogata e alla mortalità per tumori. Le due tavole rotonde avranno luogo rispettivamente venerdì alle ore 16.30 presso il Castello Chiaramonte in piazza Cavour e sabato alle ore 9.30 press il liceo Martin Luther King in via F.Crispi. Al primo appuntamento, la cui partecipazione é libera, saranno presenti i relatori Lillo Alaimo Di Loro, Agronomo e Presidente del Consorzio IsolaBioSicilia di Agrigento, Marica Di Pierri, Giornalista e attivista dell’Associazione ASUD/COCA di Roma, Gaetano Geraci, Medico e Responsabile del settore Epidemiologia e Prevenzione presso l’ASP di Agrigento, Antonio Moscato, esponente della Pro Loco Castello di Favara, Antonio Rinciani, Medico e studioso dell’inquinamento da idrocarburi a Gela, Antonio Rizzuto, Economista e creatore di Startup. All’incontro. che sarà condotto da Giuseppe Moscato, interverranno, altresì, Giuseppe Alonge, Andrea Bartoli, Alberto Crapanzano, Antonio Liotta e Rosario Manganella. Al secondo appuntamento, riservato agli studenti del Liceo Martin Luther King, relazioneranno Salvatore Cacciola, Sociologo e Presidente delle Fattorie Sociali Sicilia di Catania, Danilo Pulvirenti, Presidente dell’Associazione Rifiuti Zero di Sicilia e i sopracitati Marica Di Pierri, Antonio Rizzuto e Gaetano Geraci. Nel corso dell’evento, condotto da Egidio Terrana, interverranno Giuseppe Alonge, Pino Bennardo, Alberto Crapanzano, Antonio Liotta e Salvatore Pirrera. L’intera manifestazione, che si pregia del coordinamento generale del Dott. Antonio Liotta, affronta problemi scottanti ed attuali che consentiranno di arricchire la crescita culturale e democratica dei cittadini per orientarli al bene comune attraverso informazioni documentate, testinomianze verificate, relazioni accurate, ricerca orientata a principi di completezza e indipendenza, pratica legalmente avvertita. Il tutto senza trascurare il fatto che la città di Agrigento é risultata in coda alla classifica relativa al quadro delle province italiane per la dimensione ambiente e salute e per la qualità della vita secondo un recente studio realizzato dal Sole 24 Ore. Tra gli argomenti che saranno trattati verranno affrontati, in particolare, il sequestro delle miniere della Provincia di Caltanissetta per la presenza pericolosa di amianto ed altri rifiuti tossici, la quasi assenza di raccolta differenziata nel territorio agrigentino, la presenza di fattori inquinanti ambientali come oli industriali ed idrocarburi, l’elevata mortalità per tumori. Si prospetta pertanto un ricco ed acceso Convegno sia per i temi in discussione che per la preparazione e il dimostrato impegno dei relatori partecipanti e degli organizzatori Giuseppe Alonge ed Antonio Liotta che da anni si battono sulle tematiche ambientali. L’evento rientra in uno specifico programma di Medicina Sociale che troverà sviluppo nei prossimi mesi all’interno della FARM e della rivista “Progetto salute” della Medinova.