Home Dai Comuni Agrigento La “Scala Reale” si veste di “Sguardi”

La “Scala Reale” si veste di “Sguardi”

293 views
0

“Sguardi” è il tema di un incontro culturale che avrà luogo sabato 25 ottobre, alle ore 17.30, presso la Galleria espositiva “Scala Reale” nel Palazzo della Provincia Regionale di Agrigento. L’evento, organizzato dall’Associazione “Libero Canto di Calliope” in collaborazione con le Associazioni Ciak Donna, Fidapa e con il Centro Pier Paolo Pasolini, introduce al concetto di bellezza come teoria della sensibilità contemporanea e della riflessione sulle arti. La manifestazione, presentata da Giusy Terrasi, rappresenta un percorso impegnativo nel mondo della poesia, della musica, della moda e dell’arte che richiama l’idea del flusso, della comunicazione, del confronto e che promuove un processo di interscambio tra etica ed estetica. All’evento parteciperanno i poeti Enzo Argento, Liliana Arrigo, Giada Attanasio, Aurora Augello, Margherita Biondo, Elisa Cilona, Rodolfo Di Rosa, Salvatore Indelicato, Girolamo La Marca, Silvia La Rosa, Lia Lo Bue, Valeria Salvo, Sabrina Scozzari e Francesco Settecasi. Nel corso della serata interverranno Giusi Carreca e gli attori Salvo Preti e Giusi Urso i quali proporranno monologhi tratti dall’opera teatrale “Confusioni” di Alan Ayckbourn. Alla ricca kermesse faranno da sfondo i quadri degli artisti Vincenzo Patti, Francesca Fraceffa, Lillo Todaro e Margherita Trupiano. L’incontro sarà, altresì, allietato dagli interventi musicali di Cristiano Bruccoleri, Anna Maiorana, Roberto Saccà e Franco Sodano al quale verrà conferito un premio speciale alla carriera. Per l’occasione tutte le donne che interverranno alla manifestazione indosseranno pregiati abiti messi a disposizione dall’azienda Patermo di Agrigento. Arte, dunque, a tutti i livelli (fisico, emotivo, mentale) attraverso l’alternarsi di immagini e stimoli che convergono nella più ampia accezione della libertà di espressione. L’evento gode del Patrocinio della Provincia Regionale di Agrigento e del Comune di Agrigento.