Lo psicologo nei presidi ospedalieri dell’Asp 1 di Agrigento

Per assicurare la presenza della figura dello psicologo presso i Presidi Ospedalieri della ASP, fortemente voluta dall’attuale Direttore Generale dr. Salvatore Lucio Ficarra quale indispensabile strumento per favorire risposte adeguate al disagio e alla sofferenza dei pazienti ricoverati e dei loro familiari, è stata rilanciata l’attività di alcuni dirigenti psicologi-psicoterapeuti strutturati che, compatibilmente con il rispettivi compiti istituzionali dei Consultori e/o Sert e /o CSM in cui sono allocati si renderanno disponibili a consulenze ed interventi a vantaggio dei pazienti ricoverati nei reparti ospedalieri.
I destinatari del supporto psicologico nei reparti ad alta criticità sono soggetti colpiti da malattie inguaribili o ad alto indice di cronicità (oncologiche, neurologiche, cardiologiche) con diversi gradi di disabilità e decorso ospiti dei presidi ospedalieri di Agrigento, Sciacca e Canicattì.
I protocolli prevedono durante il ricovero un primo intervento di accoglienza e di contenimento emotivo oltre che di presentazione del percorso terapeutico, la messa in atto di assistenza psicologica con i pazienti oncologici già dalla comunicazione della diagnosi, per proseguire il sostegno psicologico anche durante il trattamento ed estenderlo anche ai familiari; l’intervento a sostegno dei pazienti che subiscono il primo episodio di infarto del miocardio che spesso sperimentano una sofferenza psicologica che paralizza la loro vita di relazione polarizzata su ideazioni pessimistiche; momenti di educazione/formazione alla gestione della persona con disabilità; la promozione e realizzazione di attività formative con il personale dei reparti e gli interventi psicologici a favore dei familiari nei casi di perdite particolarmente significative e pregnanti sul piano emozionale.
L’organigramma organizzativo è così composto: Coordinatore del progetto Dott.ssa Valeria Marchica; referenti Psicologi: presso il P.O. San Giovanni di Dio di Agrigento il Dott.re Filippo Sciacca; presso il P.O. Barone Lombardo di Canicattì il Dott.re Giuseppe Infurchia, presso il P.O. Giovanni Paolo II di Sciacca il Dott.re Giuseppe Ciaccio; presso il San Giacomo d’Altopasso di Licata le dott.sse Maria Teresa Amato e Concetta Bonvissuto e presso il Fratelli Parlapiano di Ribera la dott.ssa Mirella Cudia.

Gli interventi dovranno sempre essere concordati negli intenti, negli obiettivi di cura e negli esiti di cura, con i Direttori dei Presidi Ospedalieri e con medici dei Reparti.