Licata: «Alla mia squadra manca qualcosa»

Il Raffadali «passeggia» al Liotta contro l’Accademia

L’1 – 3 dello stadio Dino Liotta certifica la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia del Raffadali di mister Giovanni Falsone. Gara orientata già dopo pochi minuti con gli ospiti cinici a chiuderla presto spegnendo ogni speranza di rimonta della giovane formazione gialloblu scesa in campo con diverse assenze. A fine match, i due tecnici hanno analizzato l’esito della gara.
«Ha prevalso la loro maggiore esperienza – è il commento di mister Alberto Licata – il Raffadali ha schierato nomi di assoluto rilievo, gente che ha disputato categorie superiori e che ha fatto valere la maggiore esperienza all’interno del rettangolo di gioco. La nostra partita è iniziata subito in salita per effetto delle loro due reti e poi è subentrato il pensiero di non farcela più a rimontare».
Il trainer gialloblu ha parlato anche della rosa che ha a disposizione in vista dell’avvio del campionato fissato per domenica prossima (oggi verranno stilati a Palermo i calendari): «Le tre partite che abbiamo disputato nell’ultima settimana, le due contro il Raffadali e quella contro la formazione maltese, sono servite soprattutto affinché i ragazzi si conoscessero meglio. Abbiamo davanti a noi un’altra settimana per migliorare la preparazione, tenendo conto che siamo partiti in ritardo».
Il tecnico ha poi fatto anche il punto sul mercato: «Qualcosa ancora manca. La questione più imminente da affrontare è quella legata ai juniores, soprattutto nei ruoli dove siamo già coperti dai giocatori grandi».
E’ verosimile che da questo punto di vista, durante la settimana qualcosa possa muoversi con l’ufficializzazione di alcuni accordi per cui sono attualmente in corso trattative.
Soddisfatto del superamento del turno era invece il tecnico raffadalese Giovanni Falsone: «Abbiamo sbloccato subito la sfida e tutto da lì in poi è stato più facile. Devo dire però che il Licata mi è piaciuto parecchio nelle due partite, nella prima forse più della seconda. Hanno dei giovani interessanti e potranno far bene come le altre agrigentine inserite nel nostro girone».
Falsone ha poi parlato dell’ormai imminente avvio del campionato di Promozione: «Aspettiamo i calendari, è chiaro che dobbiamo incontrarle tutte».

Giuseppe Cellura – LaSicilia

L’articolo Licata: «Alla mia squadra manca qualcosa» sembra essere il primo su AgrigentoSport.com.