Aragona, nulla di fatto tra amministrazione e tecnici riuniti

Non ha portato a nulla di fatto la discussione sul nuovo Piano Regolatore Generale della città di Aragona tra il Sindaco Salvatore Parello, l’Assessore Salvatore Rotolo e l’Associazione “TRARAGONA”(Tecnici Riuniti Aragona) . Questo è quanto comunicato dal Presidente di “TRARAGONA” Arch. Giuseppe Sferrazza Papa.
L’incontro – che si è svolto il 28 luglio scorso, che aveva la finalità di verificare lo “stato dei lavori di redazione del nuovo PRG” – è stato più volte sollecitato dall’Associazione in questione, in quanto preoccupata dal fatto che al Comune era arrivata una nota da parte dell’Assessorato, nella quale si chiedeva a che punto fossero arrivati i lavori di redazione del PRG da parte del Gruppo di Lavoro preposto e l’intimazione di un Commissariamento del Comune da parte della Regione.
Nel corso della riunione si è discusso: dello stato dei lavori, quali fossero le difficoltà incontrate e se il gruppo di lavoro potesse prendere in considerazioni le osservazioni scaturite dai lavori intrapresi dall’Associazione, con la collaborazione dei cittadini, nella redazione dell’elaborato “Quadro Conoscitivo” (elaborato consistente in un sistema integrato delle informazioni socio-economiche e dei dati necessari alla stesura degli strumenti di pianificazione territoriale e urbanistica).
Il Sindaco Parello e l’Assessore Rotolo, hanno riferito che entro la fine di ottobre 2014 si arriverà alla stesura di un primo schema di massima da portare in Consiglio Comunale.
Inoltre, il primo cittadino ha insistito a precisare che il gruppo di lavoro nominato, interno all’ufficio tecnico dell’Ente, deve lavorare in completa autonomia e riservatezza, per meglio produrre tutto il materiale utile e necessario alla stesura del nuovo PRG e che, solo è necessario, verrà chiesta all’associazione “TRARAGONA” un contributo di supporto fattivo per la redazione di alcuni elaborati .
“Ovviamente – afferma il Presidente dell’Associazione Arch. Giuseppe Sferrazza Papa – la risposta del “TRARAGONA” è stata quella di non accettare un ruolo marginale e secondario, ma in ogni caso rimanendo a disposizione a tutti i possibili modi di interazione, insistendo inoltre sul fatto, che è necessario intervenire prima che lo strumento venga definito, per evitare nell’iter approvativo possibili dimostranze e/o cambiamenti, che rallentino i tempi di approvazione del nuovo strumento urbanistico.”
“Si è precisato altresì nell’incontro – continua l’Arch. Sferrazza Papa – che l’Associazione TRARAGONA opera sul territorio con la stretta partecipazione dei cittadini al fine di informarli sullo stato delle cose e sulle scelte tecnicosocio-economiche intraprese con l’adozione di un dato strumento urbanistico.
Il Sindaco si è impegnato con l’Associazione, di dare informazioni sul nuovo PRG solo a fine lavori del Gruppo di Lavoro interno all’Ufficio Tecnico” (fine ottobre 2014).