Vassallo, appello per l’elezione del presidente del consiglio comunale

AGRIGENTO – “Una scelta unitaria e di responsabilità”. Il capogruppo Mpa, Alfonso Vassallo, lancia un appello all’intero Consiglio comunale di Agrigento in vista della prossima seduta, nel corso della quale si dovrà votare il successore di Aurelio Trupia.
“In questa particolare fase della vita dell’Ente – afferma l’esponente del movimento per l’autonomia – eventuali spaccature e scontri nell’individuazione della figura, chiamata a guidare aula Sollano, andrebbero ad acuire un clima già di tensione che non è quello che serve oggi a Palazzo dei Giganti e agli agrigentini. E allora prevalga il buon senso, la maturità politica e il rispetto nei confronti dell’Istruzione che rappresentiamo. Dovrà essere eletto, mettendo da parte le velleità personali, un presidente che sia la sintesi dell’Assise, che abbia qualità e competenze per potere interpretare al meglio questa importante funzione nell’ottica anche del delicato percorso da intraprendere che ci impegnerà in decisioni gravose prima di arrivare a nuove elezioni. Ci sarà ovviamente da dialogare e da interfacciarsi con il Commissario straordinario, appena nominato, con cui va avviato uno stretto rapporto istituzionale per comprendere la linea che intende adottare e rispetto alla quale assumere noi, in Aula, le adeguate e opportune iniziative in ordine alle questioni attuali più significative nell’esclusivo interesse della città e dei cittadini. Occorre quindi affidare la guida del Consiglio ad un presidente autorevole, che sia all’altezza della situazione, che operi con competenza, trasparenza, lealtà ed imparzialità. Così come ha fatto il dimissionario Aurelio Trupia, al quale va pure riconosciuta, e mi auguro emulata dal successore, la sensibilità di essersi subito ridotta, vista la situazione finanziaria dell’Ente, l’indennità di carica, ma anche il merito di non avere mai utilizzato telefonini del Comune e nemmeno auto e autisti” – conclude Alfonso Vassallo.