L’assessore comunale per i beni e le attività culturali, Maurizio Masone, precisa che in questo periodo di attesa della nomina del Commissario, l’Amministrazione comunale, guidata da Piero Luparello, ha comunque seguito l’iter amministrativo che consentirà lo svolgimento di alcune iniziative culturali previste nelle convenzioni stipulate in passato dal Comune con il Museo archeologico regionale e con la Biblioteca-Museo “Luigi Pirandello”.

“In tal modo – dice Masone – sarà possibile realizzare quanto avevamo previsto di realizzare, con i fondi del 30% dei biglietti di ingresso alle strutture museali, tanto presso il Museo archeologico, che presso quello di S. Spirito che, infine, davanti la casa natale di Luigi Pirandello.”

“Purtroppo gli altri interventi che dovevano far parte di un’analoga convenzione con il Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei templi, non hanno ancora visto l’avvio dal momento che in mancanza del Commissario del Parco non si è potuto procedere alla loro definizione.”

“Confidiamo comunque – conclude l’Assessore – che il nuovo commissario Giammanco, al quale sottoporremo il programma già abbozzato, vorrà procedere alla loro realizzazione previa, appunto, la firma della convenzione con il Parco.”