Home Dai Comuni Agrigento Lega Navale Italiana: Agrigento al progetto vela “Diversamente”

Lega Navale Italiana: Agrigento al progetto vela “Diversamente”

433 views
0

Splendida esperienza dell’equipaggio Mazury-Lis4Sail, che ha rappresentato la Sezione di Agrigento della Lega Navale Italiana alla Licata Sailing Week 2014, svoltasi dal 18 al 20 luglio nelle acque della città marinara.
L’imbarcazione Mazury, condotta dallo skipper Carlo Lauria, si distingue per la particolarità del suo equipaggio, composto in buona parte da ragazzi sordi iscritti alla sezione ENS della provincia di Agrigento. Le attività veliche di questo formidabile equipaggio si inseriscono nel progetto “Diversamente”, tenuto annualmente dalla Sezione di Agrigento della Lega Navale Italiana, ai sensi del decreto D.A. 49/2012 Assessorato Territorio e Ambiente Regione Sicilia, e approdato quest’anno alla seconda edizione. La stagione 2014 ha già visto la partecipazione dei giovani del progetto “Diversamente” della L.N.I. agrigentina al Campionato Minialtura di Agrigento , le cui prime quattro prove si sono tenute da maggio a luglio, e soprattutto al trofeo Melqart, tenutosi a Sciacca nei giorni 28 e 29 giugno.
Alla Licata Sailing Week 2014,alla fine delle cinque prove disputate, Mazury ha concluso la competizione al secondo posto, dietro Capitan Max grande grande, lo Zip più competitivo e davanti all’altro Zip, battuto anche in tempo reale.
I posizionamenti di Mazury nelle cinque prove sono stati i seguenti: 3-2-2-1-2. Un primo posto, tre secondi ed un terzo. Minimi i distacchi dai primi, che regatavano su una vera formula 1 del mare.
Grande soddisfazione alla premiazione, dove tutti hanno riconosciuto il grande valore dell’equipaggio Mazury-Lis4Sail, considerato il più tecnico e preparato della regata Minialtura.
Grandi applausi per i ragazzi sordi del progetto “Diversamente”, in particolare per Alberto Barbadoro, protagonista di una prodezza in testa d’albero.
L’esperienza dell’equipaggio di Mazury e del progetto “Diversamente” dimostra oltre le parole che non esiste diversità quando prevalgono i valori più sani, quei valori che il confronto con il mare più di ogni altro elemento aiuta a ritrovare.