Akragas Alessi chiede pazienza: “Aspettiamo il 15 luglio”

I tifosi dell’Akragas dovranno attendere ancora qualche giorno per conoscere il futuro della loro squadra del cuore.
Martedì sera, 15 luglio, scadranno infatti i termini per le società di Lega Pro chiamate a regolarizzare la loro posizione in vista del nuovo campionato, pena l’esclusione.
alessiE’ quanto emerso dalla conferenza stampa indetta dal presidente dell’Akragas, Silvio Alessi, presso la sala stampa dello stadio Esseneto.
Una sala stampa riempita all’inverosimile da numerosi tifosi che hanno voluto ascoltare dalla viva voce del presidente, le ultime notizie ufficiali.
Dopo il tam-tam mediatico che si è diffuso in questi giorni, dunque, il massimo esponente biancazzurro ha annunciato le ultime dal fronte, chiedendo di pazientare per qualche altro giorno.
“Sappiamo da fonti ufficiose – ha detto Alessi – che circa 11 squadre rischiano di non potersi iscrivere in Lega Pro. Per queste squadre c’è tempo fino al 15 luglio. Dobbiamo attendere fiduciosi. Noi siamo pronti ad iscriverci, abbiamo tutto in regola, ci siamo fatti guidare da esperti del settore e abbiamo anche la fideiussione richiesta. Adesso non dipende più da noi”.
Sul fronte degli ingaggi, Alessi ha spiegato: “Tutto è fermo, è come il cane che si morde la coda. Se non sapremo dove giocheremo, non potremo ingaggiare nessuno. Neanche l’allenatore. Abbiamo due alternative. Alcuni calciatori ci hanno dato la loro disponibilità, altri hanno deciso di accasarsi altrove. Noi, comunque, siamo pronti ad affrontare il campionato”.
Praticamente certo, in caso di ripescaggio, il trasferimento per qualche mese al “Pian del Lago” di Caltanissetta a causa dei lavori di adeguamento dell’Esseneto che dovranno essere completati inderogabilmente, entro il 31 gennaio 2015.
“Non ho alcun dubbio – ha concluso Alessi – sul fatto che i nostri tifosi non ci faranno mancare il loro sostegno”.

https://www.youtube.com/PO3ryoJ7Bm0