Il 3 giugno a Milo la 54^ edizione dei Premi dell’Anno

La chiesa madre di Milo

La chiesa madre di Milo

È cominciato il conto alla rovescia per la 54^ edizione dei “Premi dell’Anno” dell’Ussi, la festa dello sport siciliano che si terrà a Milo il 3 giugno alle 20 all’anfiteatro “Lucio Dalla”. E si cominciano a togliere i veli sui primi dettagli della cerimonia di consegna dei premi che sono assegnati, sulla base delle indicazioni fornite dai giornalisti sportivi siciliani, agli atleti che si sono distinti nella stagione agonistica trascorsa.
Fra i premiati ci saranno il bomber del Messina Giorgio Corona, autore dei 16 gol che hanno contribuito alla promozione in Seconda Divisione della Lega Pro, e la squadra di calcio del Trapani per la storica promozione in serie B.
La cerimonia di consegna dei “Premi dell’Anno” arriverà alla fine di una giornata in cui a trionfare saranno i valori dello sport. A Milo infatti si comincerà alle 10 al Centro Servizi con la premiazione del concorso riservato alle scuole “Lo sport locale si racconta” e l’incontro, promosso dal progetto “Sport modello di vita”, con il velocista olimpico a Sydney Alessandro Cavallaro. Alle 15,30, poi, sempre nella sala conferenze del Centro Servizi, si terrà il seminario dal titolo “Giornalismo sportivo, etica e deontologia”. L’appuntamento, che rientra nell’ambito della formazione professionale, è a numero chiuso ed è riservato a 120 partecipanti. Al termine delle tre ore di corso si avrà diritto al conseguimento di 4 crediti formativi, di cui due per temi deontologici. Gli argomenti trattati saranno: il codice media sport; rapporti giornalista-società sportive; organizzazione dello sport in Sicilia; regolamento del gioco del calcio e il ruolo del commentatore; regolamento della cronaca sportiva nei campionati di calcio professionistici. I relatori saranno Roberto Gueli, presidente regionale dell’Ussi, Gianfranco Troina, presidente provinciale della sezione di Catania dell’Ussi, Nino Randazzo, segretario generale regionale dell’Ussi, Giorgio Scarso, presidente della Federschema e reggente del Coni Sicilia, e Rosario Lo Bello, ex arbitro internazionale di calcio.
Alle 20 il clou della giornata con la cerimonia di consegna della 54^ edizione dei “Premi dell’Anno” che sarà presentata da Umberto Teghini, Federica Zuccaro e Antonietta Licciardello. A fare da disturbatore autorizzato fra palco e platea il cabarettista Gino Astorina.

La 54^ edizione dei “Premi dell’Anno”, organizzata dall’Ussi Sicilia insieme con il comune di Milo, è patrocinata da “Sport modello di vita”, un progetto ideato e promosso dall’Agenzia Nazionale per i Giovani in collaborazione con la Federazione Italiana Pallavolo, la Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali, la Federazione Ginnastica d’Italia, la Federazione Italiana Canoa Kayak, la Federazione Italiana Badminton e la Federazione Italiana Hockey. “Sport modello di vita” è rivolto a ragazzi fra i 10 e 18 anni e propone percorsi sportivi multi-disciplinari basati su quattro valori formativi legati allo sport:
1. sport come modello di un corretto e sano stile di vita;
2. sport come inclusione sociale e rispetto del prossimo;
3. sport a tutela della salute;
4. sport come integrazione alla diversità.

L’articolo Il 3 giugno a Milo la 54^ edizione dei Premi dell’Anno sembra essere il primo su AgrigentoSport.com.