Ai Filippini “Sicilia my love” di Enzo Randazzo

copertina libro randazzo

enzo randazzoPresso la Sala Gianbecchina dell’ex Collegio dei Filippini di Agrigento giovedì 8 maggio, alle ore 18.00, avrà luogo la presentazione del libro di Enzo Randazzo “Sicilia my Love”, con invito alla lettura di Gisella Mondino . L’evento, dopo il saluto del Sindaco Marco Zambuto, sarà introdotto dal Prof. Vincenzo Castellano cui seguiranno le relazioni dei Professori Giusy Galvano, Annalia Todaro e Liborio Triassi. La serata sarà coordinata dal giornalista Egidio Terrana il quale modererà i vari interventi.
Il romanzo, edito da Medea, già nel titolo sintetizza l’amore per la terra di Sicilia, crocevia di civiltà e di culture, cuore del Mediterraneo. Il testo, che è un inno alle bellezze naturali dell’Isola, alle sue tradizioni culturali, storiche e linguistiche è impreziosito dai richiami e dalle originali riletture di grandi scrittori ed illustri visitatori stranieri, incantati dalle bellezze delle città isolane e dalla civiltà degli abitanti anche in una prospettiva storica europea per i valori e gli ideali di laboriosità, generosità, ospitalità e solidarietà che connotano il popolo siciliano. L’autore racconta, infatti, una vicenda in cui la storia e la cultura regionale e nazionale vengono poste in una prospettiva multiculturale. La prefazione, realizzata da Lando Buzzanca, accompagna il lettore nell’immaginare che Cagliostro, il singolare ingegnoso medico falsificatore e impostore che girò tutta quanta l’Europa nella seconda metà del Settecento e che finì miseramente i suoi giorni nella fortezza di San Leo per ordine di Pio VI, torni a vivere nella impaludante Sicilia del Novecento svolgendo la professione di dentista. Ippocrate Cagliostro, dopo una romantica giovinezza anticonformista e trasgressiva, diventa medico e convinto sicilianista “con un cuore grande, ramificato e radicato come un ulivo centenario, è orgoglioso di essere siciliano e non può essere razzista”, tuttavia scopre che le proprie figlie si sono innamorate una di un leghista e l’altra di un africano. L’ambientazione in tempi moderni riesce a catturare subito l’interesse dei lettori in una trama che si snoda tra la realizzazione realistica e le mitiche irruzioni di poeti e divinità
La vicenda narrata da Enzo Randazzo rappresenta una valida proposta di lettura sia per gli alunni che si avvicinano timidamente alla narrativa, sia per quanti amino leggere, in quanto l’intreccio narrativo è ben costruito e i personaggi hanno una loro definita identità psicologica e storico-sociale sullo sfondo di un’incantevole Sicilia. L’edizione, indirizzata agli studenti, è corredata, a cura della prof. Gisella Mondino, da proposte didattiche e schede che guidano l’alunno all’analisi testuale e lo invitano a mettersi in gioco come lettore che, oltre a leggere, interpreta, riflette sulla lingua, immagina e inventa in un’ottica interdisciplinare, così come espresso dalle Indicazioni sull’insegnamento della Storia, della Letteratura e della Lingua Siciliana nelle scuole di ogni ordine e grado. Il contributo di Lando Buzzanca nella Prefazione e di Simonetta Agnello Hornby, la quale nella Postfazione, considera il volume come ” un romanzo di formazione, un romanzo d’amore ed un inno alla Sicilia e alla sua bellezza”, confermano il valore letterario della narrazione, la sua forza evocativa e la sua straordinaria efficacia comunicativa. A conclusione della serata gli autori ringrazieranno gli intervenuti firmando una copia del romanzo.