Licata calcio: il patron Deni sarà sentito dal Procuratore Federale

logo licata calcioPresunta combine: Palazzi convocherà anche i dirigenti del Rende. Si prospettano settimane infuocate

Licata. Dopo la presentazione del ricorso, in casa gialloblù sono ore di attesa per capire se la Procura Federale intenderà dar seguito all’esposto nel quale è stato reso noto che due calciatori del Licata (di cui non sono stati ancora resi noti i nomi) sarebbero stati avvicinati da una persona nella hall dell’albergo che ha ospitato il ritiro della squadra alla vigilia della gara con il Rende per tentare di invitarli a non impegnarsi nei novanta minuti disputati domenica scorsa in terra calabrese. La società è intanto alle prese anche con un altro problema: quello legato alla licenza per poter aprire gli spalti dello stadio Dino Liotta ai sostenitori. Come si ricorderà, la Questura la scorsa settimana ha rigettato la richiesta per il rilascio della licenza annuale presentata dal sodalizio gialloblù. I dirigenti del Licata stanno adesso provvedendo a presentare una nuova documentazione, stavolta per il rilascio della licenza settimanale, al fine di poter disputare la gara di domenica prossima con il Due Torri con il pubblico sugli spalti. Fin qui le vicende fuori dal campo. Tornando all’aspetto tecnico, anche ieri la squadra si è allenata agli ordini di mister Tarcisio Catanese che a inizio settimana ha avuto un vertice con la società per capire cosa riserverà questo finale di stagione. Dal punto di vista della classifica, solo l’aritmetica non condanna il Licata alla retrocessione in Eccellenza ma appare davvero difficile pensare a un recupero disperato di una situazione davvero ai limiti dell’impossibile. Il gruppo si sta però allenando in maniera compatta e a parlare è stato il capitano Aldo Perricone il quale ha specificato che «fino alla fine tenteremo di rendere a tutti la vita difficile. Cercheremo sempre di fare il nostro dovere in campo come abbiamo sempre fatto in tutte le partite, a cominciare dalla gara di domenica prossima contro il Due Torri». E in effetti, più dell’aspetto tecnico a questo punto della stagione conteranno le motivazioni. Da qui al termine del campionato, mister Catanese e la società avranno l’opportunità di valutare l’impegno degli attuali tesserati in vista di un’eventuale riconferma per il prossimo campionato, che sia esso di Eccellenza o di Serie D. E’ stato questo il succo del summit societario a cui ha preso parte anche il tecnico martedì pomeriggio. Il gruppo è tutto a disposizione e anche gli atleti che hanno saltato la trasferta di Rende sono tornati regolarmente sul sintetico del Liotta svolgendo al completo le prime sedute della settimana. Ieri per la squadra doppia fase di allenamento, al mattino in palestra e nella fase pomeridiana in campo. Oggi si disputerà la consueta partitella in famiglia del giovedì al termine della quale mister Catanese potrà cominciare ad avere un quadro più chiaro circa l’assetto tattico da mandare in campo per la sfida al Due Torri di domenica prossima con inizio alle ore 14,30.

Giuseppe Cellura – LaSicilia

L’articolo Licata calcio: il patron Deni sarà sentito dal Procuratore Federale sembra essere il primo su AgrigentoSport.com.