Comune e Soprintendenza insieme per rilanciare il patrimonio storico fotografico del fondo “Zirretta” del Museo civico

AGRIGENTO – L’Assessore per i beni e le attività culturali Maurizio Masone ha partecipato nei giorni scorsi ad un sopralluogo congiunto con funzionari dell’apposita unità operativa della Soprintendenza per i beni culturali ed ambientali di Agrigento ai fini di una valutazione di natura tecnica e culturale del patrimonio del Gabinetto fotografico “Zirretta” custodito presso l’ex collegio dei padri Filippini.

Si tratta del fondo fotografico raccolto e poi donato dallo storico agrigentino professore Zirretta, già direttore del Museo civico, ed oggi appartenente alla stessa struttura museale, costituito da circa settemila negativi su lastre di vetro e pellicola, preziosissimo contenitore culturale d’informazioni non solo sul patrimonio monumentale, storico-artistico e paesaggistico, ma anche sulla vita sociale, religiosa e politica della città e della sua provincia, raccontato attraverso inedite immagini, molte delle quali risalenti al XIX secolo.

A seguito del sopralluogo si è convenuto di predisporre delle azioni volte a una scientifica valutazione delle condizioni di conservazione e di miglioramento del fondo fotografico, predisponendo, ove si rendesse necessario, interventi di restauro per consentirne un più adeguato e facile accesso da parte del pubblico.

A tal fine, in collaborazione con la Soprintendenza per i beni culturali, è allo studio un progetto per realizzare una sistematica digitalizzazione e classificazione dei documenti iconografici, in modo da salvaguardare meglio le condizioni di conservazione e tutela del bene e rendere fruibile il prezioso patrimonio agli studiosi e ricercatori ed alle istituzioni scientifiche e culturali.