Legge sui Liberi Consorzi dei Comuni, intervento del sindaco di Paola all’Anci

SCIACCA – La questione dei Liberi Consorzi dei Comuni all’esame dell’Anci Sicilia. La legge approvata dall’Assemblea Regionale Siciliana è stata al centro dell’ultima riunione del Consiglio direttivo, alla quale è intervenuto, quale componente, anche il sindaco di Sciacca Fabrizio Di Paola che sulle aggregazioni dei comuni ha già promosso delle iniziative con diversi sindaci delle province di Agrigento, Palermo e Trapani.
“Il Consiglio Direttivo dell’Anci Sicilia – dice il sindaco Di Paola – ha evidenziato gravi criticità della legge approvata di recente dall’Ars. Le norme, ad esempio, impongono ai comuni l’adesione al consorzio senza una preventiva conoscenza delle funzioni e del quadro finanziario e patrimoniale degli stessi enti. Così non nasceranno mai aggregazioni efficienti”.
Sulle nuove norme si è intrattenuto in Consiglio il sindaco Fabrizio Di Paola.
“Dopo l’esito di una approfondita discussione, – dice – il Consiglio dell’Anci Sicilia ha deciso di evidenziare tutte le criticità della legge al Commissario dello Stato. Il prossimo 14 aprile, inoltre, è stata convocata a Palermo l’assemblea dei sindaci. In vista della riunione e al fine di elaborare una proposta, il direttivo ha anche deciso di istituire un comitato tecnico-scientifico con il compito di esaminare nel dettaglio l’intero iter che porterà alla costituzione dei liberi consorzi e delle città metropolitane”.