Costituita la Consulta Giovanile di Aragona

La Consulta Giovanile di Aragona diventa finalmente realtà, dopo un lungo iter burocratico. Lo statuto è al momento in pubblicazione sull’albo pretorio del Comune di Aragona e, terminato il tradizionale percorso procedurale, permetterà a 25 giovani dai 16 ai 30 anni di confrontarsi direttamente con l’Amministrazione Comunale e più, nello specifico, con l’assessore alle politiche giovanili e con il Sindaco, Salvatore Parello. La Consulta è uno strumento indispensabile che darà voce alle idee relative alle questioni adolescenziali e promuoverà anche ricerche, dibattiti ed incontri inerenti alle tematiche giovanili. La sua struttura si sviluppa con i seguenti organi: l’Assemblea, il Presidente, il Vicepresidente, il Segretario e le Commissioni di Lavoro. Inoltre la Consulta si riunirà nell’aula consiliare dando quindi quel giusto tono di ufficialità al lavoro che verrà portato avanti dai giovani aragonesi che vorranno spendersi in questa meravigliosa esperienza che sicuramente accrescerà il loro bagaglio culturale e anche quello di noi amministratori che con tale strumento avremo più coscienza e conoscenza di ciò che concerne i giovani le loro aspettative i loro problemi, le loro esigenze e le loro aspirazioni. La nostra è la prima amministrazione di Aragona che si prende un impegno in modo formale con i giovani che si interessano di politica e di come affrontare le esigenze della fascia di età dei componenti che avrà competenze e professionalità da mettere a disposizione dell’intera comunità. Tra i promotori della costituzione della Consulta Giovanile, il consigliere comunale Tonino Caci che dichiara: “Personalmente sono molto soddisfatto che la costituzione della consulta sia ormai approdata, ho sempre considerato la spinta dei giovani, fondamentale nell’economia della politica in generale e ancor più nella nostra comunità aragonese. Mi auguro inoltre che tra i 25 giovani che comporranno la consulta, vi sia anche una importante presenza femminile, le cui sensibilità sono indispensabili nell’affrontare le varie discipline e gli argomenti che si troveranno a sostenere da qui a breve. Sono molto grato a tutti quei giovani che in questo anno e mezzo di lavoro mi hanno aiutato a far si che ciò divenisse realtà oltre che il Sindaco Salvatore Parello, l’assessore alle politiche giovanili Rosalia Gaziano che hanno caldeggiato la consulta e il consigliere Moncada Giacomo che mi ha coadiuvato nella fase finale della sua istruttoria”.