Realmonte: 5 Pro Loco in rete presentato il progetto di sviluppo turistico “Dal mare alla montagna”

convegno realmonte (1)Si è tenuta sabato scorso presso la sede dell’Associazione Pro Loco “Scala dei Turchi” di Realmonte un incontro di presentazione del Progetto “Dal mare alla montagna”, un progetto che si avvia ad essere realizzato grazie ad un finanziamento Bando del GAL Sicani che ha come protagonisti ben 5 Associazioni Pro Loco: oltre Realmonte, quelle di Siculiana, Cianciana, Alessandria della Rocca e S. Stefano Quisquina.

Alla realizzazione nasceranno una ciclovia, che unirà la zona marina con l’area montana dell’agrigentino, ed una serie di itinerari locali che mireranno a valorizzare aree rurali, colture tipiche, architetture rurali, zone archeologiche, maccalube, miniere di zolfo, Riserve Marine e Montane e tutto ciò che possa offrire il paesaggio agrario sicano attraverso vecchi tracciati, mulattiere, trazzere, ecc.

Una parte del progetto sarà dedicata alla partecipazione di tre Fiere Turistiche nazionali, alla creazione di un portale turistico, a docu-spot, trasmissioni televisive, ecc.

L’incontro di sabato, organizzato dalla locale Pro Loco, ha coinvolto gli operatori del settore turistico di Realmonte, delle Associazioni locali e l’Amministrazione Comunale.

Numerosi i cittadini che sono intervenuti dando un valido contributo di idee e proposte.

Soddisfatto dell’incontro il Presidente della Pro loco di Realmonte Paolo Salemi che ha evidenziato che >.

>.

L’idea è ambiziosa e va oltre la realizzazione degli itinerari: >.

Concorde con gli altri Presidenti, Carmelo Panepinto della Pro Loco Città di Cianciana, fiducioso in un sistema efficace che possa unire le risorse turistiche ed umane dei cinque Comuni.

Il progetto presentato sabato è il primo di tre progetti gemelli che coinvolgono le Pro Loco e le Associazioni turistiche di S. Giovanni Gemini, Cammarata, Casteltermini, S. Biagio Platani, Raffadali e Siculiana e le Associazioni di Palazzo Adriano, Bisacquino, Burgio, Villafranca S., Lucca S., Calamonaci e Caltabellotta che presto verranno avviati.

Incontri analoghi verranno replicati nei paesi che partecipano al progetto.