Il Commissario sollecita alcuni Istituti scolastici a completare l’iter per migliorare la qualità degli ambienti scolastici

Una nota rivolta ai dirigenti scolastici dell’ITCG Giovanni XXII di Ribera, Istituto Magistrale – Liceo Statale M.L.King di Favara, Liceo Scientifico Fermi di Sciacca, Istituto d’Arte Bonachia di Sciacca, IPSSA Molinari – IISS Amato Vetrano di Sciacca, Liceo Classico Fazello di Sciacca, ITC Arena – IPSCT Friscia di Sciacca, ITCET Sciascia di Agrigento, ITCG Galilei Canicattì è stata inviata dal Commissario Straordinario Benito Infurnari per sollecitare una maggiore celerità nel predisporre i progetti esecutivi e bandire le gare per utilizzare i fondi comunitari già stanziati nel programma operativo FERS Sicilia 2007-2013 per il miglioramento della qualità degli ambienti scolastici. Si tratta di finanziamenti per alcuni milioni di euro suddivisi tra i vari istituti per vari interventi, già da tempo avviati. La stessa nota è stata inviata, per conoscenza, al Ministero dell’Istruzione
Il Commissario richiama l’attenzione dei dirigenti scolastici sulle prossime imminenti scadenze connesse agli adempimenti previsti per l’attuazione degli interventi non potendo non rilevare la possibilità di una revoca dei finanziamenti già concessi.
Già nel mese di novembre del 2012 la Provincia e le Istituzioni scolastiche avevano stipulato degli accordi individuando esattamente i compiti e le responsabilità di ogni soggetto. Successivamente la Provincia ha provveduto alla nomina dei tecnici interni all’Ente per svolgere le funzioni di supporto ai dirigenti scolastici che hanno avuto assegnato il compito di essere RUP (responsabile unico del procedimento) dei progetti.
Il Commissario Infurnari, in considerazione della grave crisi economica che sta attraversando il Paese che non consente il reperimento dei fondi per le Scuole, lancia quindi un accorato appello ai dirigenti scolastici assicurando la fattiva collaborazione e il supporto giuridico – amministrativo della Provincia per definire e completare le procedure ed avviare i lavori di miglioramento degli istituti scolastici.