A San Leone l’atto unico “Assassinio in casa Wilson”

Con la messa in scena della commedia brillante “Assassinio in casa Wilson”, Giovedì 8 agosto, alle ore 21.00, nel Piazzale della Madonnina antistante il porticciolo di San Leone, prende il via la manifestazione “La cultura del Teatro” per l’estate 2013. La singolare rappresentazione, la cui regia è curata da Raimondo Lo Presti, si ripropone al pubblico agrigentino dopo il recente successo ottenuto presso l’Open Space Theater di Agrigento.
Si tratta di una commedia brillante, esilarante, ricca di situazioni paradossali e colpi di scena che si innescano in quella linea sottile tra finzione e realtà che da sempre connota il teatro non solo come luogo dove questi elementi si mescolano meglio ma come artificio dove è ancora più difficile scorgere le differenze. Non a caso la compagnia teatrale ha per nome il motto “Con la testa fra le nuvole”, scelto per evidenziare quanto sia importante sognare anche in tempo di crisi. L’atto unico, scritto da Paolo Corsi, si svolge nell’arco di una sola giornata ed è realizzato in unica ambientazione nell’appartamento del personaggio Eddy.
Eduard Standford è uno scrittore alle prime armi alle prese con un testo commissionato con il quale è terribilmente in ritardo. Preso dal panico, finisce con il fare un po’ di confusione tra alcool e pasticche, svenendo sul divano. Al suo risveglio comincia a fare incontri con strani personaggi. La vicenda, divertente e assurda allo stesso tempo, prosegue tra colpi di scena, bugie, mezze verità, narcotizzazioni e peripezie varie pervenendo ad un insolito finale. Protagonista della commedia è Luigi Corbino, attore e mimo agrigentino che negli ultimi anni si è distinto per aver fatto parte del trio “Le Tutine” nella trasmissione tv Zelig di Canale 5 e per aver partecipato alla produzione cinematografica “La scomparsa di Patò”.
Gli altri interpreti sono attori già noti per le recenti perfomances sul palco del Teatro della Posta Vecchia dove si sono cimentati in “Legittima Difesa – Dossier”, “Non al Denaro né all’Amore né al Cielo”, “La luna e lo zolfo” e “A Christmas Carol”. Segnaliamo Claudia Messina, Claudia Vitale, Francesco Micciché, Salvo Preti e Zaira Picone.
La cittadinanza è invitata ad intervenire.