Si conclude l’edizione 2013 di Euterpe, ecco l’elenco dei premiati FOTO

Questo pomeriggio, a partire dalle 17,00, presso il Teatro Pirandello di Agrigento, si svolgerà la cerimonia di premiazione nell’ambito della Rassegna-Concorso EUTERPE MEDITERRANEO IN MUSICA.
La cerimonia prevede un concerto delle varie scuole individuate dalla giuria e l’esibizione dei solisti e delle quattro orchestre premiate.

Ecco l’elenco dei vincitori

Premio per la migliore esecuzione brano tratto dal repertorio classico.

Viene premiata l’orchestra dell’ I.C. “ G. Tomasi di Lampedusa” di Santa Margherita Belice per l’esecuzione della Danza degli zufoli e della Danza russa Trépak tratte dallo Schiaccianoci di P.I. Tchaikovsky. La scelta dei brani si è rivelata molto adatta alle caratteristiche timbriche dell’orchestra e interessante risulta la scelta di affrontare un compositore che riesce a coniugare tenerezza e sensibilità con una ritmica incalzante tipica del balletto. L’orchestra ha eseguito i brani con precisione ritmica, equilibrio tra le parti, eleganza e leggerezza, ottima intonazione e prassi esecutiva pienamente aderente allo stile.

Premio migliore arrangiamento orchestrale
Viene premiata la Scuola “G.Verga“di Vizzini per l’esecuzione di brani magistralmente arrangiati per l’orchestra scolastica, valorizzando tutte le sezioni, mantenendo un buon equilibrio tra le parti e e garantendo sempre una timbrica corposa ed efficace. Precisa e tecnicamente buona l’esecuzione. Ottima la concentrazione e la compostezza dei piccoli orchestrali.

Premio Miglior piccolo gruppo
Viene premiato il gruppo della scuola “Garibaldi” dell’I.C. “Agrigento Centro” per l’esecuzione del brano “Gainsborough” di T Gauger eseguito dal gruppo dei percussionisti. Particolare rilievo deve essere dato alla scelta del brano di musica contemporanea, quasi mai eseguita nel corso di manifestazioni dedicate ai ragazzi. Notevole risulta il percorso di studio che ha permesso a ragazzi di giovane età di avvicinarsi e confrontarsi con tale stile musicale. Il brano, seppure particolarmente complesso, è stato eseguito con particolare precisione tecnica, massima concentrazione e consapevolezza riuscendo a coinvolgere ed entusiasmare gli ascoltatori.

Premio Valle dei templi progetto interdisciplinare.
Il lavoro interdisciplinare portato avanti dall’I.C. “Garibaldi” di Realmonte ha affrontato alcune tra le tematiche più discusse in questi giorni: la lotta contro la mafia e il ruolo e il rispetto della donna. Il progetto che si è svolto lungo diverse settimane scolastiche e che ha interessato un gruppo di docenti è culminato con l’esecuzione di due brani “ Donna ti voglio cantare” e “Cento passi” che hanno visto integrare in modo efficace i suoni dell’orchestra con quelli di alcuni piccoli cantanti. Il tutto sottolineato da un’esecuzione precisa, gradevole e di sicuro impatto.

Premi Speciali:
Anno Verdiano:
per l’esecuzione del preludio tratto dalla Traviata di G. Verdi. Nell’anno delle celebrazioni verdiane si è voluto premiare il brano che, seppure molto conosciuto ed eseguito da varie formazioni, l’ Orchestra I.C. “Philippone” di San Giovanni Gemini ha eseguito in modo efficace, preciso, con un perfetto equilibrio tra le parti, che hanno dato risalto a tutte le sezioni dell’orchestra, e con una dinamica che ha messo in luce lo stile tipico del grande compositore italiano.

Originalità del repertorio:
Nuovo, originale e ben eseguito il repertorio proposto dall’ I.C. “S. Bivona” di Menfi. L’orchestra ha fatto ascoltare brani diversi nello stile ed eseguiti in modo preciso. Ha messo in luce le varie possibilità timbriche dell’orchestra e le capacità degli esecutori che con serietà e compostezza hanno interpretato i brani proposti.

Menzioni speciali
Duo pianoforte e clarinetto: Miriam e Vincenzo Salvaggio (Siculiana)
Hanno suonato in modo elegante e con grande affiatamento riuscendo a trasmettere viva emozione con un’esecuzione degna di merito e ricca di espressività.

Duo Flauti: Magrì e Napoli (Campobello)
Hanno eseguito Vivaldi con precisione e sicurezza entrando pienamente nello stile e mostrando buone doti tecniche e interpretative.

Pianista: Sofia Di Lucia (Canicattì)
Pur giovanissima ha offerto un’esecuzione gradevole e precisa, affrontando i brani con grande serietà e buona tecnica.