Ospitò Di Gati durante latitanza, Sciortino scarcerato per decorrenza dei termini

I tre mesi previsti fra l’ammissione al giudizio abbreviato e la sentenza di primo grado sono ampiamente trascorsi: il trentunenne Salvatore Sciortino, condannato giovedì scorso per favoreggiamento aggravato, è tornato libero per decorrenza dei termini. Lo ha disposto la Corte di appello di Palermo accogliendo la richiesta dell’avvocato Raimondo Tripodo. Sciortino, che si trovava in carcere dal 13 giugno, era accusato di avere dato ospitalità a Maurizio Di Gati durante la latitanza.