Operazione “Cartellopoli”, vigili urbani a caccia degli abusivi

Sarrebero numerose le segnalazioni, giunte al comando di polizia locale, sulla installazione abusiva di cartelloni pubblicitari che, oltre a causare pericoli per gli automobilisti, determinano un grave danno economico all’Ente che non incassa l’imposta dovuta per questo tipo di attivitá.
L’esercizio in modo abusivo di tale attività, alquanto remunerativa, tale che può essere definito una nuova forma di business.
Difatti, non tutti sanno che anche questa attività è soggetta ad autorizzazione da parte dell’ente proprietario della strada.
Allo stato, al Comando di Villaseta sono in corso ulteriori accertamenti per rintracciare i titolari e le ditte che danno in locazione gli automezzi, per procedere alla notifica dei verbali ed alla contestuale diffida a rimuovere gli automezzi irregolari.

“La normativa del codice della strada – spiega il comandante della Polizia Locale Cosimo Antonica -, prevede una severa regolamentazione della pubblicità sulle strade e sui veicoli, al fine di salvaguardare la sicurezza stradale, soprattutto in prossimità di intersezioni, ciò al fine di evitare confusione con la segnaletica stradale.
La sanzione irrogabile va da un minimo di 398,00 euro a un massimo di 1.596,00 euro.
Con tale attività di controllo si intende soltanto mettere ordine sulle strade della città, affinchè qualunque attività imprenditoriale possa esser svolta in modo lecito, nel rispetto delle regole, ricordando a tutti che la sicurezza stradale ed il decoro urbano in un città a vocazione turistica è sicuramente prioritario rispetto ad iniziative lucrose che possono essere autorizzate con le opportune prescrizioni”.