Mafia ed estorsione, condannati padre e figlio favaresi

Otto anni e otto mesi di reclusione per Domenico Sciortino, 54 anni, accusato di associazione mafiosa ed estorsione. Due anni e sei mesi per il figlio trentunenne Salvatore, imputato di favoreggiamento aggravato. La sentenza di condanna è stata emessa ieri mattina dal giudice dell’udienza preliminare di Palermo Vittorio Anania per i due favaresi arrestati lo scorso 13 giugno nell’ultima operazione antimafia eseguita dalla squadra mobile. Il pubblico ministero della Dda, Emanuele Ravaglioli, al termine della requisitoria aveva chiesto la condanna a 10 anni per Domenico Sciortino e a tre anni per il figlio.