Crollo del ponte Verdura, la Procura di Sciacca sequestra i blocchi di cemento

La Procura della Repubblica di Sciacca ha disposto il sequestro di 144 blocchi di cemento che dovevano essere collocati sull’alveo del fiume Verdura, per deviarne il corso e consentire all’impresa di realizzare la passerella in sostituzione del ponte Verdura. Il sequestro, ad opera dei carabinieri, e’ scattato dopo che uno di questi blocchi, durante la collocazione, si e’ rotto. La Procura ha pertanto disposto che si verificasse la consistenza di questa partita di blocchi di cemento. I lavori per la creazione della passerella comunque dovrebbero proseguire nonostante il provvedimento giudiziario con l’utilizzo di altri blocchi di cemento.