Sorpresi con tombini di ferro nel furgone, un arresto. Denunciato minorenne

A Porto Empedocle, nella tarda serata, i Carabinieri della contermine Stazione di Realmonte nel corso di una serie di servizi predisposti per arginare l’ormai deprecabile fenomeno dei furti di tombini di ferro collocati nelle pubbliche vie, in via Dei Giardini, presso un immobile rurale, hanno sorpreso due soggetti nell’atto di caricare su un furgone materiale ferroso.
A seguito di una perquisizione sul veicolo, i militari dell’Arma hanno rinvenuto quattro tombini e relativi telai recanti la scritta “ILLUMINAZIONE PUBBLICA”, materiale di cui non hanno saputo o voluto indicare la provenienza.
Rinvenuti anche l’inferriata di un balcone in ferro battuto, cinquanta metri di cavi in acciaio e strumenti vari di effrazione, quali martelli, chiavi, cacciaviti ed altro.
Furgone, materiale ferroso ed attrezzi sottoposti a sequestro.
Dei due, Salvatore Siracusa, 47enne, empedoclino, è stato tratto in arresto e trattenuto in camera sicurezza a disposizione della competente Autorità Giudiziaria, mentre il secondo, minorenne, è stato segnalato a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Palermo.