Gli studenti protagonisti della XXI^ Edizione della Giornata FAI di Primavera

giornata-FAI-primavera-2011-150-luoghi-per-i-150-anni-unità-italia-496x278Con la frase “Due giorni per scoprire l’Italia, 365 per amarla” si apre quest’anno la XXI^ Edizione della “Giornata FAI di primavera” che, come di consueto, tende a promuovere in concreto una cultura di rispetto della natura, dell’arte, della storia e delle tradizioni d’Italia nonché a tutelare un patrimonio che è parte fondamentale delle nostre radici e della nostra identità. L’evento é organizzato dal FAI – Fondo Ambiente Italiano – Fondazione nazionale senza scopo di lucro che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano. In occasione della manifestazione quest’anno saranno attenzionati 550 beni in 240 città italiane: un grande spettacolo di arte e bellezza dedicato a tutti coloro che hanno a cuore il patrimonio storico, artistico e naturale del nostro Paese. A questo grande “rito collettivo” parteciperà anche la città di Agrigento dove le Giornate FAI di Primavera si svolgeranno dal 22 al 24 marzo con un ricco itinerario che attraverserà il Viale della Vittoria, antica Passeggiata degli Agrigentini, con possibilità di visitare la Stazione ferroviaria (con accesso alle terrazze), la Banca d’Italia (dove hanno luogo la mostra”Dalla Lira all’Euro” e l’ esposizione delle antiche divise dei Carabinieri), la Villa Altieri ( dove sono esposte le foto della famiglia Altieri), il Grand Hotel ex Agrigentum ( oggi Palazzo dell’Agenzia delle Entrate), Piazza Cavour,Villa Bonfiglio (con il monumento ai Caduti), il complesso ex nosocomio (con chiesa, rifugio antiaereo e mostra), la Villa e la tomba del console Carrano, il Monastero ex carcere Di San Vito, segnalato come Bene Del Cuore, e il Palazzo della Provincia e della Prefettura ( con visita alla Scala Reale, all’alloggio Prefettizio, all’Aula Consiliare da poco restaurata, alla mostra documentaria sul Fec, mostra sulla via dello zolfo, e con visita anche alla Biblioteca della Provincia che conserva un volume restaurato dell’ Encyclopedie di Diderot e D’ Alembert). Come evidenziato dalla Pros,ssa Virginia Bellomo,
Referente Provinciale Scuola Delegazione FAI di Agrigento, saranno gli studenti a mostrare ai visitatori i vari siti raccontandone la storia e le peculiarità, tutti alunni Ciceroni preparati dai Delegati FAI e dagli Insegnanti referenti delle scuole aderenti al progetto. In particolare si attiveranno gli alunni del Liceo Scientifico e delle Scienze Umane “R.Politi”, del Liceo Classico “Empedocle”, degli Istituti “M. Fodera’”,”L.Sciascia” ed “E.Fermi”, dei Licei “E. Majorana” e “Leonardo” e degli Istituti “Mose”, “Agrigento Centro”, “Esseneto ” e “Garibaldi-Realmonte”. L’evento sarà oggetto di una conferenza stampa che avrà luogo il prossimo 20 marzo, alle ore 10.30, presso l’ ex Collegio dei Filippini.