L’impianto per la produzione di energia elettrica alimentato da biomassa non si farà

Come si ricorderà con decreto del marzo 2010 dell’Assessorato Regionale dell’Energia la Società Carmelo Palermo Olii srl era stata autorizzata alla costruzione di un impianto per la produzione di energia elettrica alimentata da biomassa da realizzare nello stabilimento di contrada castellana nel territorio del comune di Ribera. Ma nel febbraio 2011 il Sindaco di Ribera chiedeva all’Assessorato la revoca dell’autorizzazione sulla base di uno studio redatto dall’Istituto di Biomedicina del CNR ipotizzante dei rischi sanitari derivanti dalla produzione di energia elettrica da impianto basato sull’impiego di un motore diesel da alimentare con biomassa, nonchè ipotizzante un impatto negativo sulle colture pregiate del territorio .

L’Assessorato in accoglimento della richiesta avanzata dal Sindaco di Ribera annullava d’ufficio in autotutela l’autorizzazione emessa in favore della Società Carmelo Palermo Olii; ma quest’ultima proponeva un ricorso davanti al Tar Sicilia per l’annullamento del provvedimento di annullamento d’ufficio emesso dall’Assessorato, nonchè per chiedere il risarcimento dei danni. Si è costituito in giudizio il Comune di Ribera, in persona del Sindaco Carmelo Pace, rappresentato e difeso dall’Avv. Girolamo Rubino, per chiedere il rigetto del ricorso, sostenendo la palese legittimità del provvedimento impugnato, emesso a seguito di un’approfondita istruttoria. Il Tar Sicilia, Palermo, Sez. 2, Presidente il Dr. Filippo Giamportone, Relatore il Cons. Carlo Modica De Mohac, ritenendo fondate le tesi esposte dall’Avv. Rubino secondo cui l’esercizio dell’autotutela ben può essere fondato sul perseguimento dell’interesse pubblico alla tutela dell’ambiente dall’inquinamento ed alla salvaguardia della salute dei cittadini, ha respinto il ricorso e la richiesta di risarcimento dei danni, riconoscendo alla società ricorrente soltanto un indennizzo per le spese sostenute , semprecchè siano idoneamente documentate. Pertanto, per effetto della sentenza del Tar l’impianto per la produzione di energia elettrica alimentato da biomassa non verrà più realizzato nella stabilimento di contrada castellana nel territorio del comune di Ribera.