Il volto legale del poker


Un gioco da ragazze Infografica PokerStars.it
PokerStars.it

90 sequestri e 9 cittadini sottoposti a misure cautelari. Sono i risultati emersi dell’operazione condotta dalla Guardia di Finanza di Agrigento nei confronti di un’associazione a delinquere operante nella distribuzione di apparecchi “totem”, allestiti per disputare scommesse clandestine. I sistemi di gioco erano connessi a portali senza concessione.

Il capoluogo siciliano è stato sottoposto a un’attività d’indagine inaugurata nel 2010, diretta dal Pubblico Ministero Antonella Pandolfi e coordinate dal Procuratore Aggiunto Ignazio Fonzo della Procura della Repubblica di Agrigento. La frode prevedeva la sottrazione al fisco di importanti somme di denaro inerenti le giocate effettuate mediante il “Totem”. I terminali erano connessi a una predisposta rete di gioco online completamente illecita.

Dal punto di vista delle legalità delle attività di poker, dobbiamo specificare la legittimità di tutte le poker room che hanno ottenuto dai Monopoli di Stato, per essere più precisi dall’AAMS, la relativa licenza. Chi opera in assenza di tale essenziale imprimatur presenta una proposta di gioco online completamente illegale. E per il poker dal vivo? Al momento, malgrado molte sentenze della magistratura che riconosce la natura di gioco d’abilità del poker, il poker dal vivo può essere condotto unicamente nei casinò autorizzati.

Questa, però, è una situazione ascrivibile unicamente al panorama nazionale italiano. All’estero, in particolare negli Stati Uniti, il poker live è il vero trampolino di lancio per ogni giocatore. Ne offre testimonianza la pro Vanessa Rousso. La sua storia nasce sui banchi della Duke University. Le sue abilità negli studi sono state applicate alla carriera pokeristica. Grazie all’analisi della teoria dei giochi, Vanessa ha apportato un nuovo approccio nel gioco riscuotendo un notevole successo. Il primo riscontri importate risale al 2006, quando termina al settimo posto in un evento del prestigioso World Poker Tour Championship.

La vita della Rousso cambia, facendo del poker una vera e propria professione. Giungono altri grandi performance, tra cui vittorie nei circuiti PokerStars Caribbean adventure e European Poker Tour. Oggi la bella Vanessa è un membro dell’esclusivo Team Pokerstars Pro, insieme a Liv Boeree e Vanessa Selbst. La sua carriera potrebbe divenire un grande esempio per un pubblico femminile del poker in costante crescita. Al momento meno del 10% dei poker player sono donne, ma si tratta di un valore destinato a crescere. Maggiore sarà il rispetto guadagnato dalle donne in ambito pro, più numerose le giocatrici spinte a scoprire il fascino del poker. Un circolo virtuoso.

Infografica Pokerstars
Infografica a cura di PokerStars.it