Bimbi romeni avvelenati, morte cerebrale per il più piccolo

I medici del Policlinico di Messina hanno dichiarato la morte cerebrale del più piccolo dei tre fratellini romeni, che l’8 marzo scorso erano finiti in ospedale per sospetto avvelenamento.
Gli altri due fratellini, di 7 anni e di 10 anni, sono fuori pericolo. Continuano le indagini per identificare la causa dell’avvelenamento. Gli investigatori stanno analizzando una bottiglia con vino e alcuni cioccolatini al liquore.