Prostituta morta durante rapina, l’algerino chiede il rito abbreviato

L’algerino Mohamed Juda, 21 anni, arrestato il 22 ottobre dai carabinieri nell’ambito dell’inchiesta sulla morte della prostituta colombiana Cindy Vanessa Candelo Arroyo, ha scelto il rito abbreviato. La richiesta è stata formalizzata dal difensore, l’avvocato Salvatore Cusumano, dopo che il pm Antonella Pandolfi aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato. Il processo inizierà il 29 aprile davanti al giudice Alessandra Vella. Il giovane africano è accusato di rapina, violazione di domicilio e porto abusivo di coltello. La venticinquenne è stata trovata cadavere la sera del 17 ottobre in un vicolo cieco di via Damareta, dopo essere precipitata dalla finestra. L’ipotesi degli inquirenti è che la ragazza sia caduta nel tentativo di sottrarsi a una rapina.