Riperimetrazione del Parco, Trupia replica a Legambiente

Il Presidente del Consiglio Comunale di Agrigento Aurelio Trupia interviene in merito alle recenti dichiarazioni da parte dei rappresentanti di Legambiente riportati da diversi organi di stampa, relativamente alle problematiche inerenti la riperimetrazione del Parco Archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi con la seguente dichiarazione:

In qualità di garante del Consiglio Comunale sento l’obbligo di chiarire, a tutela del Consiglio stesso, quanto deliberato nella seduta consiliare del 5 marzo scorso relativamente al punto 7 dell’ordine del giorno riguardante – la mozione sulla necessaria riperimetrazione dei limiti del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi-.
In ossequio alla verità e al rispetto che il Consiglio Comunale nutre nei confronti della cittadinanza e delle Istituzioni, intendo chiarire che lo stesso Consiglio, dopo un ampio ed articolato dibattito, all’unanimità dei presenti, ha deliberato d i- impegnare l’Amministrazione comunale, alla luce del voto CRU 151 2009 e 190 2009 della decisione del CGA del 12 febbraio 2012 e del D.P.R. Regione Siciliana del 14 giugno 201, pubblicato in G.u.r.s. 2 novembre 2012, a verificare i vincoli discendenti da dispositivi di legge sul territorio comunale- e non come quanto dichiarato da Legambiente che ha ritenuto, erroneamente, che il Consiglio comunale abbia approvato una mozione che prevede la restrizione del perimetro della Valle dei Templi di Agrigento.
Posso assicurare l’onestà intellettuale e la correttezza procedurale dei componenti del Consiglio comunale e sono certo che, sulla scorta della risposta che attendiamo dagli uffici competenti, i Consiglieri con grande maturità e trasparenza, sapranno prendere le necessarie decisioni”.