Licata, scoperto ipogeo del secondo secolo: due denunce per scavi abusivi

I poliziotti del commissariato di Licata hanno scoperto un ipogeo paleocristiano del secondo secolo dopo Cristo. Il ritrovamento è stato fatto sul monte Sant’Angelo. L’ipogeo costituito da tre cunicoli si trova sotto la cisterna di un’abitazione di campagna. I proprietari, due coniugi, sono stati denunciati per scavi clandestini e possesso illegale di materiali archeologici. I poliziotti hanno trovato pure un unguentario di età ellenistica, intatto e perfettamente conservato, oltre a resti di vasellame dello stesso periodo.