Frana a Zingarello, intervento di Legambiente

crollo a zingarello“La frana del costone in località Zingarello non è che l’ennesimo “nodo” venuto inevitabilmente all’atavico “pettine” della sottovalutazione del rischio idrogeologico e della conseguente irresponsabilità di aver edificato dove assolutamente non si doveva.

Ed è chiaro che si tratta di una irresponsabilità che deve essere suddivisa tra i privati, che hanno realizzato quelle costruzioni nelle immediate vicinanze di un’area naturalmente soggetta a frane e smottamenti, e le amministrazioni che hanno chiuso gli occhi prima, durante e dopo l’avvenuta realizzazione di un gran numero di case di villeggiatura che, anziché andare giù in ragione della loro insanabilità, hanno svolto appieno la funzione per cui sono state costruite, in barba alle leggi ed al buon senso.

Leggi e buon senso a cui chiediamo che si faccia finalmente ricorso da parte del sindaco Zambuto e della sua Amministrazione per scrivere una pagina nuova nella storia della nostra città senza aspettare che l’emergenza in questione produca ulteriori danni e magari si trasformi in tragedia irreparabile, facendo finire una volta di più Agrigento sotto i riflettori come capitale dell’abusivismo”.
Lo dichiara l’ambientalista Claudia Casa.