Akragas, “manita” alla Sancataldese. Serie D sempre più vicina (VIDEO)

L’Akragas torna al successo interno e lo fa in maniera prepotente e decisa.
Cinque gol alla Sancataldese per riportare a debita distanza la diretta contendente, il San Giovanni Gemini, bloccato mercoledì in casa dal Campofranco.
A conclusione della nona giornata di ritorno, la squadra di Pino Rigoli e del presidente Silvio Alessi, porta a 10 i punti di vantaggio sulla seconda, e l’obiettivo “Serie D” non è più un tabù.
Lo afferma anche il mister al termine della partita, che senza troppi indugi ritiene che la promozione sia realmente ad un passo.
La partita è stata sempre in pugno degli uomini in biancazzurro, che con le doppiette di Arena e Bonaffini, ed il gol di capitan Contino, hanno steso gli avversari troppo intimiditi e frastornati dalla superiorità tecnica e tattica della capolista.
Gloria, al 45′ del secondo tempo, per il verdeamaranto Albeggiano che in acrobazia ha realizzato il gol della bandiera.
Nulla da dire, da parte dell’allenatore della Sancataldese, Lirio Torregrossa: “Troppo forte quest’Akragas, fare punti qui sarebbe stato un sogno, ma mi sarei aspettato da parte dei miei giocatori un po’ più di cattiveria. Spero che già da domenica prossima si riprenda a giocare perché la nostra salvezza passerà senza dubbio dai risultati dalle gare casalinghe”.
Felice e soddisfatto anche il vicepresidente dell’Akragas Castronovo: “Dopo la gara di domenica è tornata l’Akragas vecchia maniera, con il rientro di alcune pedine e con la voglia di vincere che i ragazzi hanno messo in campo. Abbiamo dominato la partita con giocate d’altra categoria. Una grande partita, un bel calcio ed una bella giornata di sport per la quale ringrazio il questore Bisogno che ci ha permesso di giocare oggi, giornata preelettorale, una gara così importante per i nostri tifosi”.
E dunque, con sei partite da giocare, si comincia anche a pensare a quando iniziare i festeggiamenti per la promozione.
Intanto però ci sono altre sfide da affrontare, a cominciare dalla difficile trasferta di domenica prossima, quando la capolista farà visita al Marsala, rinato ad inizio del girone di ritorno, e che lotta a denti stretti per la salvezza.
Per la cronaca, segnaliamo che prima del fischio d’inizio, il presidente Alessi ha deposto un mazzo di fiori ai piedi di uno striscione che ricorda Maria Cristina Analfino, la 27enne agrigentina deceduta tragicamente in settimana.
Piccola nota di colore “politico”: presente in tribuna anche il segretario nazionale del PDL e candidato premier Angelino Alfano che ha seguito la partita con interesse al fianco del presidente Silvio Alessi.

IL TABELLINO
Akragas 5
Sancataldese 1
Akragas: Bonanno, Iannello, Parisi, Caci, Vindigni, Fallea (32′ st Rigoli), Bonaffini, Pellegrino, Contino (11′ st Gatto), Arena, Criniti (22′ st Vinciguerra). All. Rigoli.
Sancataldese: Di Carlo, Fichera, Levantino, Campanella, Martorana (24′ pt Sammartino), Milanesio, Cricchio, Patera (1′ st Così), Albeggiano, Di Franco (25′ st Spagnolo), Agnello. All. Torregrossa.
Arbitro: Grasso di Acireale.
Reti: 11′ pt, 1′ st Bonaffini, 34′ pt Contino, 9′ e 23′ st Arena, 45′ st Albeggiano.