Via al “Deca Logos Tour”

Fornire una mappa delle potenzialità del territorio siciliano e delle risorse che entrano in gioco nella fruizione e nella gestione dei beni culturali e rurali, per supportare lo sviluppo dell’economia locale.
È questo l ‘obiettivo del ciclo di incontri, dieci in tutto, che l’associazione culturale Itinerari del Mediterraneo (Itimed) presieduta dall’ architetto Antonella Italia, organizza e promuove per tutto il corso del 2013, con cadenza mensile.
Gli incontri si terranno presso lo Spazio Cultura della libreria Macaione, in via Marchese di Villabianca 102, a partire da domani, 20 febbraio, in collaborazione con l’Accademia di Psicologia Applicata , il Centro Ricerca nuovo Umanesimo Edoardo Caracciolo, il Consorzio Universitario della Provincia di Palermo, la Cooperativa Terradamare e G&G di Giovanna Gebbia.
In occasione dell ‘Anno della Fede in corso, l’associazione ha scelto di dedicare gli incontri al tema del rapporto tra religioni e colture: due tra gli elementi che, nel tempo, hanno maggiormente influenzato sia il paesaggio naturale che i rapporti umani.
Il primo appuntamento del “Deca- logos tour 2013,” questo il nome scelto da Itimed per il ciclo di incontri, si terra ‘domani alle 17.30 ; i relatori Rita Cedrini, delegato Fai Palermo, Leonardo Urbani professore emerito di Urbanistica e Don Giuseppe Bucaro, responsabile dell’ ente capofila del progetto “Il Genio di Palermo”, si confronteranno sul tema “Itinerari di fede e turismo relazionale integrato: la bellezza salverà il Sud?”.
L’incontro, moderato da Antonella Italia e Daniele Panzarella , sarà coordinato dalla giornalista Marianna La Barbera e da Giovanna Gebbia.