Truffa per i contributi dell’Accademia Gioeni, pm chiede proscioglimento di due funzionari comunali

tribunale-di-agrigentoUdienza cruciale nel processo sulla presunta truffa nell’erogazione dei contributi all’Accademia Gioeni.
Questa mattina, il Pm Giacomo Forte, ha proceduto all’interrogatorio di Salvatore Re, che ha spiegato le attività poste in essere nella qualità di Dirigente comunale, in favore dell’associazione beneficiaria di alcuni contributi elargiti direttamente dal Ministero dell’Economia e delle Finanze per iniziative scientifiche.
Al termine dell’audizione, lo stesso pubblico ministero ha concluso chiedendo il “non luogo a procedere” per gli imputati Salvatore Re e Arturo Attanasio.
Non luogo a procedere anche per uno dei reati contestati alla fondatrice dell’Accademia di studi mediterranei “Lorenzo Gioeni”, Assuntina Gallo Afflitto.

Il processo proseguirà dinanzi al gup Alberto Davico il prossimo 26 febbraio.