Sabato, ad Agrigento, viene presentato ai fedeli devoti un reliquiario di San Calogero

Sabato 23 febbraio al termine della Santa Messa delle ore 18.00, presso il Santuario di San Calogero di Agrigento sarà benedetto il busto raffigurante San Calogero, contenente una reliquia del Santo, realizzato dallo scultore Gaetano Alongi di Campobello di Licata.

L’opera in bronzo eseguita con la tecnica di fusione a cera persa, dalla fonderia Guastini di Vicenza, è stata riprodotta a dimensione naturale.

Sul petto è stata inserita una teca che mostra la reliquia di San Calogero. Il Santo è stato raffigurato con le mani che indicano la reliquia, quasi a voler dire: “la scultura vuole riprodurre la mia immagine, ma nella teca è custodita una parte di me”.

Alla base sono state eseguite tre formelle in bassorilievo raffiguranti i tre momenti più significativi della vita di San Calogero: 1. San Calogero in preghiera nella grotte, 2. San Calogero che guarisce un infermo; 3. San Calogero che raccoglie e distribuisce il pane.

Nella stessa occasione sarà benedetta una statua di San Calogero realizzata dal confrate, architetto Giuseppe Cacocciola.