Liquami in mare, l’Arpa effettua i prelievi nei canali

mareamico sversamenti a cannatello (1)Negli scorsi giorni, a seguito delle proteste del comitato di quartiere di Cannatello e dopo la pubblicazione di diversi articoli di stampa, l’Associazione ambientalista MAREAMICO ha iniziato ad occuparsi di un vallone in via Cavalieri Magazzeni, dove scorreva un notevole quantitativo di acque fetida e di colore scuro, presumibilmente di natura fognaria.

“Avendo constatato che le competenze, per quanto riguarda la prevenzione, l’accertamento e repressione dei fenomeni dell’inquinamento del suolo sono riconosciuti alla Polizia Provinciale che ha compiti di Polizia ambientale – spiegano i rappresentanti dell’associazione ambientalista – , ci siamo recati presso gli uffici in questione per denunciare la cosa e successivamente abbiamo fatto un sopraluogo congiunto il 9 gennaio con diverse unità provinciali, alcune delle quali in divisa, con pistola d’ordinanza e con un mezzo di servizio, effettuando foto e video immediatamente versati sul nostro canale you tube.
Il giorno successivo abbiamo approntato un esposto denuncia indirizzato alla stessa Polizia Provinciale, all’A.S.P., all’A.R.P.A., al Comune di Agrigento ed al N.O.E. dei Carabinieri.
Nel consegnare le varie copie abbiamo concordato un altro sopraluogo congiunto finalizzato al prelievo delle acque del vallone, da effettuarsi nella mattinata di oggi da parte dei Tecnici dell’A.R.P.A., al fine di accertare la natura dello sverso.

mareamico sversamenti a cannatelloNel lungo lasso di tempo intercorso tra il primo sopralluogo e il giorno concordato del prelievo delle acque (dal 09 al 14 gennaio m.c.) diverse notizie di stampa ed anche la pubblicazione on line del video e delle foto hanno creato notevole stupore nella cittadinanza e parallelamente a ciò diminuiva la portata delle acque; più aumentava lo stupore e la protesta meno acqua nera e fetida si trovava nel vallone, come se una occulta regia sottraesse queste acque!
Acque fetide e nere di notevole portata idrica presenti nel vallone da diversi mesi, documentate dai vari servizi televisivi, visibili nei nostri video versati su you tube e nelle immagini fatte dalla Polizia Provinciale che, giova ricordarlo è personale di Polizia Giudiziaria, come per incanto sono sparite!
A noi pare che oggi si sia verificato un fatto ancor più grave del presunto inquinamento: è bastato presentare agli Organi preposti al controllo un esposto denuncia per far sparire le acque in questione!

mareamico sversamenti a cannatello (2)E’ incredibile che ancora nel 2013 ci possa essere qualcuno che possa fare il gioco delle tre carte con le acque fognarie e possa mettere a rischio la salute dei cittadini, come succede da almeno 20 anni nel nostro mare d’estate!
E’ ora di dire basta!
Attendiamo l’esito delle analisi di queste acque ed in caso di presenza di inquinamento cloacale presenteremo una denuncia alla Procura della Repubblica di Agrigento” concludono i .respnsabili di Mareamico.