Fabrizio La Gaipa, “ambasciatore” in Argentina

Un nuovo rapporto di amicizia è nato fra Agrigento e San Salvador del Jujui, capitale dell’omonima provincia dell’Argentina.
L’occasione è stata la visita di Fabrizio La Gaipa che trovandosi in viaggio per motivi personali in Sudamerica si è fatto ambasciatore della città andando a visitare la “Sociedad Italiana de Jujuy”.
“Quello che è avvenuto è stata una sorta di esperimento concordato con il sindaco per espandere i rapporti di amicizia della città di Agrigento e promuoverla all’estero”.
L’idea sarebbe quella di incaricare gli agrigentini che viaggiano in giro per il mondo di farsi ambasciatori della città presso le associazioni di italiani all’estero dei paesi che visitano.
“Ho ricevuto un’accoglienza splendida, quasi da familiare. E’ un’esperienza che consiglio a tutti. Gli italiani che vivono all’estero spesso sono molto più patriottici di quelli che abitano qui. A Jujuy, a dodicimila chilometri dalla patria di origine, sentono un amore ed una nostalgia per l’Italia veramente sorprendente. Promuovere questi rapporti è importante. Gli emigrati di seconda e terza generazione infatti sono solitamente affascinati dalle proprie origini con le quali hanno perso ogni contatto”.
Il rapporto, iniziato con la visita avvenuta qualche settimana addietro, si è recentemente consolidato attraverso un messaggio di auguri di Natale nel quale i membri della Societad Italiana ha espresso il desiderio di organizzare un viaggio per conoscere la Sicilia ed Agrigento.
“Spesso gli italiani all’estero sono persone di successo ed interessarli al territorio di Agrigento potrebbe essere importante. Specie se si formasse una rete di contatti utili promuovere le nostre risorse”.
L’esempio più evidente lo si trova proprio dentro la sede della Sociedad taliana de Jujuy. Questa infatti è situata all’interno di un grande edificio di cinque piani nella zona più bella della città, adiacente all’edificio artistico che ospita il casinò provinciale. Quest’ultimo appartiene alla Sociedad che lo ha dato in affitto al governo. L’edificio delle sede ospita invece, oltre ovviamente agli uffici, un ristorante alla moda, una palestra panoramica, una grande sala biliardi, la sede consolare dello Stato Italiano, la sede della scuola della Società Dante Alighieri, una palestra scolastica ed un incantevole un campo di bocce. Un altro immobile adiacente lo hanno appena comprato, ma non sanno ancora cosa farci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here