Giornata Mondiale del Rifugiato

Quest’anno, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), dedica la Giornata Mondiale del Rifugiato al tema “HOME – Un luogo sicuro per ricominciare”, ad indicare che i rifugiati, persone che sono state costrette ad abbandonare le proprie case a causa di guerre e persecuzioni, hanno il diritto di ricostruirsi una vita in sicurezza e dignità. Per far sì che questo accada, hanno bisogno di un luogo dove possano essere accolti e che dia loro l’opportunità di ricostruire un percorso di vita al riparo dalle minacce e dalla violenza.

I progetti territoriali dello SPRAR (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) si sono attivati, anche quest’anno, per promuovere la Giornata mondiale del rifugiato organizzando sui territori una serie di iniziative mirate a sensibilizzare l’opinione pubblica su questo tema.

Celebrata inizialmente solo in alcuni paesi Africani, la Giornata del Rifugiato si diffonde a livello planetario con la Risoluzione 55/76 adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 4 Dicembre 2000. Alla vigilia del cinquantenario della Convenzione di Ginevra sullo status di Rifugiato del 1951 l’Organizzazione per l’Unità Africana accettò di far coincidere la Giornata Mondiale del Rifugiato con la Giornata Africana del Rifugiato, il giorno 20 giugno. L’internazionalizzazione di questa celebrazione fu quindi voluta come segno di solidarietà con il continente Africano che ospita il numero maggiore di rifugiati e nei confronti dei quali ha tradizionalmente mostrato estrema generosità.

L’Associazione Acuarinto, impegnata unitamente al Comune di Santa Elisabetta, e ai Comuni di Agrigento e Racalmuto, nell’attuazione di interventi finalizzati a favorire i processi di integrazione dei richiedenti asilo, rifugiati e titolari di protezione umanitaria, ha organizzato le manifestazioni previste nei giorni dal 17 al 20 giugno prossimi, come meglio dettagliato nel programma.

17, 18, 19 giugno 2010

Ore 09:00 – 13:00 e  16:00 – 20:00 Corso di formazione “Gestione Positiva dei Conflitti”

Aula Formativa Centro S.P.R.A.R. – TARIK, Ex Ospedale S. Giovanni di Dio, Via Giovanni XXIII – Agrigento

19 giugno 2010

Ore 18:00 Incontro dibattito: “Home, un luogo sicuro per ricominciare”

Aula consiliare del Comune di Santa Elisabetta (Ag)

Ore 19:30 Triangolare di calcio a cinque “World Dream Team against  the racism”

Campo di calcio a cinque Via Giovanni XXIII – Santa Elisabetta (Ag)

Ore 21:00 Premiazione dei partecipanti e rinfresco

20 giugno 2010

Ore 20:30 Cena Multietnica,  Via Municipio –  Santa Elisabetta (Ag)

Ore 21:30 Rappresentazione teatrale “Il Viaggio della Speranza”,

a cura della Comunità Missionaria “Porta Aperta Agrigento”, Piazza San Carlo – Santa Elisabetta (Ag)

Ore 22:00 Spettacolo del gruppo musicale  “ESICRIMA”, Piazza San Carlo –  Santa Elisabetta (Ag)

Per la realizzazione delle attività si ringraziano in particolare il Comune di Santa Elisabetta, e i Comuni di Agrigento e Racalmuto da sempre impegnati in prima linea a difesa e garanzia dei richiedenti asilo e rifugiati presenti sul nostro territorio.