Aiuti agli sfollati del crollo di Favara. Bosco a Lombardo :mantenere gli impegni presi

Aiuti economici per le spese di alloggio e soluzioni per dare una casa nuova agli sfollati sono stati chiesti con una interrogazione parlamentare rivolta direttamente al Presidente della Regione dall’onorevole Nino Bosco.

“Ho presentato l’atto ispettivo perché,  a distanza di cinque mesi dalla tragedia causata del crollo, dove persero la vita le due bambine Bellavia, sembra che vi sia stato un calo di attenzione sul problema degli sfollati. Problema rimasto irrisolto- sottolinea Bosco – per la soluzione del quale mi batterò sino a che non si siano trovate soluzioni concrete che restituiscano casa e dignità alle venticinque persone, oggi ancora sballottate tra alberghi e l’Istituto del Boccone del povero”.

“Auspico – conclude il parlamentare del Pdl – che il presidente della Regione e i rappresentanti del governo che hanno preso gli impegni di fronte a tutta la collettività favarese, li mantengano come annunciato, sia garantendo al Comune di Favara le risorse necessarie per fare fronte alle spese degli sfollati, sia proseguendo nella strada del risanamento del centro storico”.

Per il centro storico di Favara, Bosco ha già depositato un  il disegno di legge sul piano di straordinario di interventi,pronto per l’esame dell’Aula.