L’amministrazione comunale di Casteltermini energica contro Ato rifiuti: servizi inefficienti, vogliamo una soluzione!

L’amministrazione comunale di Casteltermini prende una posizione energica nei confronti dell’Ato GESA 2. Raccogliendo le continue lamentele dei cittadini, dice basta ai disservizi provocati dalla gestione del servizio di pulizia tanto del centro storico quanto degli altri quartieri di Casteltermini. Il sindaco Nuccio Sapia e l’assessore all’igiene pubblica Giuseppe Puleo hanno scritto all’ATO GESA2, contestando e denunziando tutte le inefficienze del servizio. In evidenza, i due amministratori hanno messo: la inadeguatezza del servizio di spazzamento, il mancato lavaggio dei cassonetti, la mancata raccolta di materiale abbandonato, la estirpazione di erbacce. “ Abbiamo un costo eccessivo ed un servizio pessimo – affermano i due amministratori. Interi quartieri, da tempo, non sono interessati dal servizio di pulizia. Siamo ormai in una condizione di precarietà igienica che deve immediatamente cessare. Abbiamo chiesto la pulizia straordinaria del centro abitato e la rimodulazione del servizio con l’intervento di vigilanza e controllo di personale del comune. Dobbiamo uscire subito dall’emergenza, diversamente non esiteremo un solo istante a trasformare la protesta in vero e proprio contenzioso”. L’ATO GESA2, con in testa l’amministratore Teresa Restivo, già ha fatto sapere di avere raccolto il grido di allarme dell’Amministrazione Comunale di Casteltermini e si è impegnata, a breve, a iniziare un confronto per trovare le soluzioni all’emergenza.  “Attendiamo fiduciosi e ci dichiariamo disposti a supportare l’azione dell’ATO che si spera, questa volta, sia risolutiva – concludono Sapia e Puleo”.