Esperienza positiva degli architetti in Libano: nuove opportunità di lavoro nel Mediterraneo

Grande successo per gli architetti siciliani  alla fiera di “Project Lebanon”, che si è svolta a Beirut dall’1 al 4 giugno 2010, nel complesso fieristico di Biel, per iniziativa dell’ICE.

Nel Padiglione italiano era presente uno stand, allestito dalla Consulta Regionale degli Architetti della Sicilia  presieduta dall’arch. Rino La Mendola, dove sono stati esposti alcuni progetti di 27 architetti siciliani.

Alla fiera ha rappresentato la Consulta,  l’architetto Roberto Floridia, responsabile del Dipartimento Esteri della Consulta Regionale degli Architetti. Tra gli architetti siciliani che hanno esposto i loro progetti di opere realizzate in Sicilia, l’arch. Gianfranco Tuzzolino di San Giovanni Gemini, Professore di Progettazione Architettonica presso l’Università di Palermo e gli Architetti, liberi professionisti di Sciacca,  Michele Coco e Massimiliano Trapani.

L’obiettivo, afferma il Presidente della Consulta Rino La Mendola,  è quello di offrire ai professionisti siciliani nuove vetrine internazionali e, dunque, nuove opportunità di inserimento nei mercati esteri in crescita, come quello libanese.

Negli ultimi anni, prosegue La Mendola, in Libano, il settore delle costruzioni ha registrato un vero e proprio “boom”, per una serie di fattori, tra i quali l’aumento della liquidità nella regione Araba, le riforme implementate dal governo libanese, le misure fiscali e monetarie e le rimesse della diaspora libanese, che nel solo 2009, anno della crisi internazionale, hanno superato 7 miliardi di dollari.  Ciò  significa che il Libano  può costituire,  durante i prossimi anni, per i professionisti e le aziende siciliane, meta di ulteriori scambi ed opportunità di lavoro.

La Consulta Regionale degli architetti, conclude La Mendola,  continuerà ad alimentare  una serie di scambi culturali e professionali  con  i Paesi del Mediterraneo, nella consapevolezza che la Sicilla, per la sua collocazione geografica e per la formazione dei suoi professionisti e dei suoi imprenditori, può recitare, nel bacino del Mediterraneo, un ruolo importante  nel settore dell’edilizia, esportando tecnologie e professionalità.