Pulizia e verde pubblico a San Leone: gli interventi degli assessori Olimpia Campo e Rosalda Passarello

Intervenute a San Leone per la scoperta di una fogna abusiva, l’assessore alle politiche agricole e al verde pubblico Olimpia Campo e l’assessore all’ambiente e all’ecologia Rosalda Passarello si esprimono anche in merito alle iniziative intraprese dal comune per la manutenzione del verde pubblico in città e la pulizia delle strade.

Assessore Campo come sarà rivisto e curato il verde pubblico in città?

“Il verde pubblico sarà curato secondo criteri prettamente economici. Abbiamo già incaricato una ditta di procedere con le potature di alleggerimento delle chiome e di sistemazione delle aiuole. Avrete sicuramente notato che già al Lungomare di San Leone il lavoro è quasi ultimato, mancano gli ultimi 2-3 giorni di lavori e sarà completato. Per le piante alte, e in questo caso mi riferisco principalmente agli alberi in Viale della Vittoria, procederemo solo con l’allegerimento poichè, essendo in estate, non possiamo effettuare interventi drastici che farebbero soffrire inutilmente le piante. Così facendo elimineremo anche il rischio parassiti, soprattutto afidi, che negli anni scorsi hanno preoccupato e non poco i cittadini.

Adesso ci troviamo nella villetta “Sandro Pertini”  di fronte il Ragno d’Oro, a San Leone, molti fanno notare che non è completamente verde

“La villetta non è completamente verde perchè le aiuole che si trovano qui sono state gestite da una ditta che ha fatto richiesta per quel famoso progetto del quale tutti conoscete la storia, “adotta un’aiuola” . In parte è stata adottata , in parte no. Ho intenzione di rivedere tale adozione e riportare il verde in tutta la villetta”

Assessore Passarello quali interventi avete previsto per rendere vivibile San Leone?

“Ogni anno parte un potenziamento della manutenzione riguardante la stagione estiva a San Leone, poichè molti in questo periodo si trasferiscono in questa zona per trascorrere l’estate. Tale potenziamento partirà il 15 giugno, abbiamo già stabilito le priorità e dove bisognerà intervenire. Vorrei fare un appello ai cittadini, i quali devono capire che tutto ciò che viene gettato in strada o che abbandoniamo costituisce un costo per la città, che viene poi sostenuto dai cittadini stessi. Quando ci lamentiamo per la tassa sui rifiuti troppo alta, dobbiamo pensare anche al contributo che ciascuno di noi dà. Per questo motivo, dato che impieghiamo ben 8 unità per pulire giornalmente il lungomare, tali unità potrebbero essere destinate ad altre zone. Abbiamo deciso di avviare i lavori il 15 giugno perchè le condizioni climatiche non sono state delle migliori in questi giorni, per cui sarebbe stato uno spreco impiegare queste somme già dal primo giugno visto che il caldo vero e proprio è arrivato negli ultimi giorni. C’è da dire però che già 5 giorni di pulizia straordinaria sono stati fatti nel periodo compreso tra il 25 aprile e il primo maggio. Dal 15 cominceremo con la pulizia quotidiana delle spiagge e delle vie di accesso alla zona balneare e provvederemo al decespugliamento e alla pulizia delle zone di Cannatello e Zingarello. Il costo di tutti questi lavori è di circa 15.000 euro, tutti soldi che vengono sostenuti dalla cittadinanza. Ed è proprio di questo che tutti dobbiamo renderci conto, i lavori effettuati dal Comune hanno un prezzo, e per questo motivo non dobbiamo permettere che certe zone rimangano abbandonate e incurate. In questo senso solleciteremo i Vigili Urbani ad essere più severi, anche con chi abbandona il cartone della pizza consumata in spiaggia”